Libri

“L’età dell’oro”

di Gabriele Ottaviani

Una volta esauriti questi due argomenti così eccitanti in genere la conversazione si incanalava lungo rotte più tranquille…

L’età dell’oro, Mark Twain, Mattioli 1885, a cura di Livio Crescenzi. Impossibile da definire, perché trascende tutti i generi esaltando di ognuno le caratteristiche più significative, è il primo vero romanzo di Twain, scritto in tre mesi a quattro mani assieme all’amico Charles Dudley Warner come sfida alle rispettive mogli le quali, giustamente tediate dalle continue lamentele dei consorti, nel milleottocentosettantatré, diciotto anni dopo il culmine del cosiddetto rinascimento americano che si beava del fulgore di stelle come Herman Melville e Harriet Beecher Stowe, li invitano a dimostrare di saper fare di meglio, visto che non riescono a combinare alcunché di buono a parte crogiolarsi in un rassicurante cupio dissolvi sullo stato della narrativa coeva a stelle e strisce… Monumentale.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...