Libri

“Acqua morta”

AcquaMorta-CoverAltadi Gabriele Ottaviani

L’appartamento al primo piano era modesto, ma dignitoso. Regnava sovrano un ordine maniacale, come nella stanza di palazzo Albrizzi. Maria e Antonio Gardin sedevano al tavolo del tinello. Ce n’era voluto ad Aldani per convincerli a mettersi seduti.

Venezia. Millenovecentoottantuno. Un’aggressione a una coppia finisce per diventare un fascicolo archiviato. L’unica testimone non parla. Non può più. Resa pazza dal dolore. Venezia. Oggi. Un cadavere in laguna. Suicidio? Ma nemmeno a parlarne… Due piste che si intrecciano, passato e presente che si abbracciano, uno stile classico eppure moderno, una prosa decisamente più fluida e limpida delle acque della laguna, benché si tratti di una tra le cornici più affascinanti al mondo per una città fatta di rii, calli, sottoporteghi, tende appena scostate alle finestre, segreti, bugie, misteri, indagini e rivelazioni. Il commissario Aldani è un vero segugio, anche se l’apparenza non lo farebbe supporre. E non parliamo nemmeno di Zennari, ormai in pensione da anni. Ma poliziotti, si sa, lo si rimane per sempre… Acqua morta, Michele Catozzi, Tea. Ottimo e abbondante.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...