Libri

“Traduzioni, riscritture, ibridazioni”

89cdbda5425ae29d6e14d89ed18cfa24_w200_h_mw_mh_cs_cx_cydi Gabriele Ottaviani

Avendone ella l’agio, un’altra fiata avvinchiatogli il collo con le braccia e lascivamente basciandolo e mille altri scherzi e vezzi disonesti facendogli e dolcissime parole usando, in modo innescò e abbagliò il misero giovinetto che egli sentendosi crescer roba per casa…

In una veste grafica di rara eleganza e pregio sopraffino Leo S. Olschki editore racchiude i contributi della seconda giornata di studi – ventitré ottobre duemilaquindici, università di Firenze – del seminario permanente Relazioni linguistiche e letterarie tra Italia e mondo iberico in età moderna, inaugurato due anni fa per volere di Michela Graziani e Salomé Vuelta García, che curano la pubblicazione di Traduzioni, riscritture, ibridazioni – Prosa e teatro fra Italia, Spagna e Portogallo. Gli interventi accademici, accurati, precisi, puntuali, approfonditi, densi di significato e originali, realizzati in varie lingue da Ana Paula Avelar, Lorenzo Bianconi, Sara Elisa Stangalino, Antonio Vinciguerra, Salomé Vuelta García, Davide Conrieri, Daniel Fernández Rodríguez, Michela Graziani, Giulia Lanciani, Isabel Muguruza Roca, Maria Grazia Profeti e Mariagrazia Russo, affrontano da prospettive storico-culturali e linguistico-letterarie autori come Cervantes, Bandello, Francisco Manuel de Melo, Lope de Vega, João de Barros e Raffaele Tauro, raccontandone fortuna e caratteristiche. Interessantissimo.

Standard