Libri

“The treatment”

9788851138349_3a77c41a97b16fb53c9d13082c82b4eedi Gabriele Ottaviani

«Cos’ha provocato l’epidemia?» gli domando. Il pensiero di scoprire finalmente la risposta mi fa correre una scarica elettrica in corpo. «È stata una combinazione di fattori» risponde lui semplicemente. «Gli effetti collaterali dei farmaci, la diffusione delle notizie, il contagio comportamentale. Il governo sta per varare una legge che proibisce ai media di parlare dei suicidi perché favorisce i casi di emulazione. Non sapremo mai esattamente com’è iniziato, Sloane, possiamo solo tirare a indovinare. Quel che è certo è che abbiamo iniziato subito a cercare una cura. Io stesso ho messo insieme un comitato e ho selezionato un gruppo di genitori talmente disperati da offrire i loro figli come cavie. Su di loro abbiamo sperimentato un mix di counseling e farmaci, una psicoterapia intensiva. Abbiamo persino lobotomizzato un ragazzo, su insistenza del padre. Le abbiamo provate tutte. Finché non abbiamo scoperto che, eliminando i comportamenti – che sono la parte contagiosa dell’epidemia –, i pazienti potevano conservare quasi intatta la personalità. È stato quello il momento di svolta.

Sloane è stata dimessa, ma è ancora sotto osservazione. Il Programma vuole sincerarsi che stia bene. il Programma è un progetto sperimentale. Gli adolescenti inclini alla tristezza vengono costretti a dimenticare i ricordi che li hanno fatti soffrire. Ma chi non ricorda ripete, si sa. E lei cade di nuovo fra le braccia di James, che ha sempre amato. E anche lui è stato sottoposto al Programma. Che non può fallire. Inizia dunque al caccia… Distopico, angosciante, drammatica allegoria del mondo contemporaneo che ci vuole vincenti a ogni costo, si legge con souplesse. The treatment, Suzanne Young, De Agostini. Traduzione di Ilaria Katerinov.

Standard