Libri

“Sul bordo del giorno”

Sul bordo del giornodi Gabriele Ottaviani

Prometti che non dirai nulla a papà?

Sul bordo del giorno, Attilio Celeghini, Ferrari editore. È estate. È il millenovecentonovantadue. Nina è una bimba. Che ha un’amichetta. Una ragazzina d’undici anni, cui vuole, com’è naturale e dolcissimo che sia, un mondo di bene. E che d’improvviso scompare senza lasciare traccia. Impossibile rassegnarsi a un dolore così, a una perdita che non si può elaborare. È insopportabile da adulti, figuriamoci a un’età in cui la vita non dovrebbe essere così infida da costringere a darsi pensiero di qualcosa. Ma Nina è indomita. È coraggiosa. È intelligente. E vuole ritrovare la sua amica. Indaga, fra sogno e realtà, e il suo sguardo limpido, la sua mente che non conosce sovrastrutture e malizie, la rendono subito testimone e al tempo stesso giudice di quel mondo adulto che, smarrendo la fanciullezza, ha preferito al candore la torbida ambiguità. Attilio Celeghini, scrittore e giornalista – si vede – professionista, con la sua prosa asciutta, precisa e credibile si muove fra la lirica e la denuncia, intrattiene ed emoziona. Profondamente.

Standard