Libri

“La rosa più rossa si schiude”

di Gabriele Ottaviani

Se il tu tratta male l’io, l’io può decidere di non essere più innamorato del tu, e innamorarsi invece di un altro tu…

Liv Strömquist, La rosa più rossa si schiude, Fandango. Traduzione di Samanta K. Milton Knowles. Ah, l’amore, questo folle sentimento che… Che è tutto, ed è tutto ciò che ne sappiamo. Soprattutto sappiamo che non ha prezzo. Non si compra, non si vende. E in questa società in cui tutto invece ha un cartellino e spesso la paccottiglia viene fatta passare per platino e viceversa, dunque, che posto ha? Con arguzia impareggiabile e ironia affilatissima, e pertanto irresistibile, La rosa più rossa si schiude ritrae con implacabile schiettezza il nostro tempo precario, liquido e scombiccherato, senza punti di riferimento, disperatamente speranzoso. Formidabile.

Standard
Libri

“I’m every woman”

I'm every woman - copertinadi Gabriele Ottaviani

  • Guarda quelle ragazze… Se una si mette vestiti così sexy è perché vuole essere molestata!
  • Ah… Quindi il motivo per cui ti metti vestiti di marca per apparire ricco è perché vuoi essere rapinato?

I’m every woman, Liv Strömquist, Fandango, traduzione di Samanta K. Milton Knowles. Dietro ogni grande uomo c’è sempre una grande donna. Ma chi l’ha detto? Perché non può stare di lato? O davanti? È il più antico, stolido e inveterato degli stereotipi, che ne ha generati altri ancor peggiori, come se non si potesse essere mai il sole del proprio destino, ma solo una luna capace di splendere per mera concessione d’una luce riflessa. Una grande autrice di graphic novel torna in libreria con una magistrale rassegna in cui, per il tramite delle vignette, dissacra, mette alla berlina e distrugge, in maniera esilarante, intelligentissima e detonante, passando attraverso Britney, Pollock, i Simpson e tanti altri tutti i principali luoghi comuni della contemporaneità, sempre più, parrebbe, purtroppo, gretta, avida, misera, meschina, invidiosa, rabbiosa e pronta a sputare sentenze, che si parli di gay, bambini, religione o chissà cos’altro. Splendido.

Standard