Libri

“Neoitaliani”

di Gabriele Ottaviani

La propensione all’imbroglio non è una caratteristica italiana…

Neoitaliani – Un manifesto, Beppe Severgnini, Rizzoli. Il Covid ci ha cambiato? Sì, no, forse? Siamo migliorati? Siamo peggiorati? Siamo sempre gli stessi o homines novi? Siamo diventati più umani? Siamo diventati più cinici? A quali risorse abbiamo attinto per superare l’inimmaginabile? Soprattutto, in cosa si riconosce, nell’emergenza, la peculiarità di essere italiani? Severgnini, che ha brio sia nella scrittura che nella divulgazione, dà alle stampe una sorta di manifesto ricco di spunti di riflessione, agile e spensierato, benché, in verità, faccia pensare, eccome. Da leggere.

Standard