Libri

“Testimone di ingiustizia”

TestimonediIngiustizia_BrossurAlette.indddi Gabriele Ottaviani

Intanto il mio paese tornava a far parlare di sé…

Testimone di ingiustizia – La mia vita da fantasma per aver denunciato la ‘ndrangheta, Marianna F., Eugenio Arcidiacono, San Paolo. Anni Novanta. Calabria. La ‘ndrangheta domina. Lo Stato è assente. I cittadini si arrangiano. C’è chi è colluso. C’è chi è disperato. C’è chi si sente abbandonato. C’è chi crede fermamente nella giustizia. La protagonista di questa storia tragicamente avvincente come un romanzo si riconosce in quest’ultima definizione. Giovane e piena di belle speranze, le cosche le uccidono i fratelli e assieme ai genitori decide di sporgere denuncia. Inizia così un calvario terribile. Una storia dolorosa, e che proprio per questo è ancora più importante conoscere.

Standard
Libri

“Donna economia”

donnaeconomia_coverdi Gabriele Ottaviani

L’aumento dei beni non produce aumento di felicità…

Donna economia – Dalla crisi a una nuova stagione di speranza, Alessandra Smerilli, San Paolo. Il mondo non finirà mai perché le donne lo raccontano, ha scritto Barbara Alberti: ma il femminile non è solo l’elemento cardine, la pietra testata d’angolo della narrazione. Le donne difatti sono anche, anzi, soprattutto, la forza della speranza della rinascita, laddove si riesca a far sì che la crisi si tinga di opportunità, puntando sull’impegno di chi da sempre ha messo al centro la dimensione della cura, per costruire dunque una società più equa, umana, rispettosa, accogliente, evoluta: l’autrice ci induce alla riflessione e indica la strada da percorrere. Da non perdere.

Standard
Libri

“I folli di Dio”

IfollidiDio_BrossurAlette.indddi Gabriele Ottaviani

Ma chi sono i confusionari?

I folli di Dio – La Pira, Milani, Balducci e gli anni dell’Isolotto, Mario Lancisi, San Paolo. Il secondo dopoguerra è stato per l’Italia un periodo di enormi cambiamenti sociali, culturali, economici e politici, e anche dal punto di vista religioso, si pensi soltanto a quello che è stato il Concilio Vaticano II, non sono mancati i mutamenti significativi, che hanno impresso una svolta decisiva a molte consuetudini rituali. Nella spiritualità russa i folli di Dio sono i portatori di una sapienza che vive nella stoltezza. I personaggi più importanti anche dal punto di vista religioso della Firenze del periodo succitato, ossia, solo per fare qualche esempio, Elia Dalla Costa, don Giulio Facibeni, Giorgio La Pira, padre Balducci, don Milani, padre Turoldo e padre Vannucci, hanno scelto per definirsi questa medesima espressione: il bel volume di Lancisi racconta con dovizia di particolari la loro storia, intrisa d’amore per il bene, la pace, la giustizia. Da leggere.

Standard
Libri

“Verrà la vita e avrà i suoi occhi”

9788892222762g_110_200_0di Gabriele Ottaviani

Rivoluzione. Parola impegnativa. E bagnata di sangue.

Verrà la vita e avrà i suoi occhi, Derio Olivero, Alberto Chiara, San Paolo. Prefazione di Matteo Zuppi. Ha rischiato di morire. Per colpa del Covid. Per lungo tempo è stato in terapia intensiva, intubato, prossimo a lasciare la vita terrena per approdare a quell’altrove che nessuno conosce ma in cui chi ha fede ripone le più forti speranze. E lui di fede certo ne ha, è il vescovo di Pinerolo, amena località di quel Piemonte che ha dato i Natali a Pavese e di cui rielabora il più celebre verso: perché essere buoni cristiani significa anche non sprecare la grande opportunità che ci è stata data di perseguire il bene sulla terra. Da non perdere.

Standard
Libri

“Francesco – Il papa delle donne”

41r3DtMti8L._AC_UL320_ML3_di Gabriele Ottaviani

L’abuso di ogni sorta lede la dignità…

Francesco – Il papa delle donne, Nina Fabrizio, San Paolo, prefazione di Alessandra Smerilli, postfazione di Giulio Maira. Giornalista autrice di diversi volumi di argomento vaticano, Nina Fabrizio ha una prosa bella, semplice, chiara, raffinata, mai ostica né banale, e si focalizza in questo testo riuscito e leggibile sulla nuova centralità conferita da papa Bergoglio al ruolo della donna nella Chiesa, sotto ogni aspetto. Interessante, curato, da leggere.

Standard
Libri

“Papa Francesco – Come l’ho conosciuto io”

41n8Ry2YOnL._AC_UY218_ML3_di Gabriele Ottaviani

Lo trovai stanchissimo ma mi colpì lo sguardo sereno, pacificato: aveva già deciso per la rinuncia.

Papa Francesco – Come l’ho conosciuto io, Lucio Brunelli, San Paolo. Dal punto di vista mediatico è certamente, e ovviamente, un personaggio assai in vista sotto molteplici aspetti. Com’è noto però di rado c’è effettiva corrispondenza fra immagine pubblica e profilo privato, e non necessariamente perché ci debba essere qualcosa da nascondere, anzi, bensì semplicemente perché si tratta di livelli e modalità espressive differenti: la personalità di papa Bergoglio, pertanto, è di certo più ricca di sfumature di quanto possa apparire, e Lucio Brunelli, giornalista, vaticanista di lunghissimo corso e chiara e autorevole fama che ha finanche svelato i retroscena dell’elezione al soglio di Pietro dell’allora cardinale Ratzinger, dottore in scienze politiche laureatosi con una tesi su Giorgio La Pira, in passato assistente di Gabriele De Rosa, curatore di alcuni volumi dell’opera omnia di don Luigi Sturzo, fondatore nel millenovecentodiciannove del Partito Popolare Italiano, messo poi al bando dal fascismo ed embrione di quella che sarà la Democrazia Cristiana, e finanche autore di un fantathriller ambientato nientedimeno che in Vaticano, ne regala al lettore un quadro dettagliato, limpido, interessante.

Standard
Libri

“La preghiera, la parola, il volto”

61L29GAbjRL._AC_UY218_ML3_.jpgdi Gabriele Ottaviani

La preghiera di Gesù è spesso silenzio…

La preghiera, la parola, il volto, Andrea Riccardi, Edizioni San Paolo. La parola di Dio è eterna, universale, salvifica. Soprattutto non ha nulla a che spartire con la fugace e vorace frenesia iperconnessa del mondo d’oggi, in cui la forma vale più della sostanza, l’apparenza predomina sulla realtà, tutto è subito vecchio e consunto: eppure ha ancora decisamente senso interrogarsi in merito a essa e alla pace del suo silenzio in mezzo al frastuono del mondo, perché l’uomo non ha mai cessato di porsi domande, e sono sempre le stesse, sull’esistenza e le sue mille forme. Andrea Riccardi indaga questo tema con dovizia di particolari e soave leggerezza, di estrema efficacia comunicativa. Da leggere.

Standard
Libri

“Un’azalea in via Fani”

51mKiV84u-L._AC_UL320_ML3_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Walter Di Cera è stato un brigatista un po’ particolare. Anche lui di Centocelle, ha sempre fatto resistenza all’uso delle armi…

Un’azalea in via Fani – Da Piazza Fontana a oggi: terroristi, vittime, riscatto e riconciliazione, Angelo Picariello, San Paolo. Lo stato ha sconfitto il terrorismo, ma non si può né si deve abbassare la guardia contro il pericolo, quale che sia, perché altrimenti tornerà, più agguerrito che mai. Si dava per scontato che l’intolleranza fosse unanimemente riconosciuta come un male, e invece basta guardarsi intorno per accorgersi dell’esatto e aberrante contrario: fondamentale è dunque la storia, e analizzare in profondità i fatti, senza preconcetti né mistificazioni. Gli anni di piombo sono stati un’epoca terribile per il nostro paese, e questo testo colto, dotto, chiaro, dettagliato, prezioso, ampio, vario, articolato ne fa un’esegesi fine, nuova e necessaria. Da leggere.

Standard
Libri

“Le mie parole ai cristiani”

41j-Dq76MxL._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Tutti noi abbiamo il dovere della tolleranza.

È stato un grande pensatore, un uomo di pace, un combattente per la libertà e l’autodeterminazione della sua gente, povera e vessata, un personaggio scomodo, un grande mistico, un devoto profondissimo: Gandhi, il Mahatma, la grande anima, ebbe molti rapporti col mondo cristiano. In particolare lesse con attenzione e passione il Vangelo, restandone affascinato: la prova sono questi scritti, che San Paolo pubblica a un secolo e mezzo dalla nascita di una delle più importanti figure del Novecento. Le mie parole ai cristiani: attuali e universali, da leggere. A cura di Enrico Impalà. Traduzione di Silvia Bergamaschi.

Standard
Libri

“Rondine”

Rondine_BrossurAlette.indddi Gabriele Ottaviani

L’unica persona che mi capisce è il mio nemico…

Rondine – Cittadella della pace – Storie di nemici che si incontrano, Franco Vaccari, Francesca Simeoni, San Paolo.  Ibrahim, Noam, Sarah, Maria e Agha sono giovani. E sono cresciuti sapendo che avevano dei nemici. per tutta la vita è stato inculcato in loro il concetto della paura. Della diffidenza. Dell’ostilità. Eppure la razza umana è una. E una sola. Siamo tutti fratelli, tutti sulla medesima barca. Sono un israeliano, un palestinese, una libanese, un’armena e un azero, e questo non è l’inizio d’una storia faceta, ma d’una vicenda esistenziale, di una vera e propria scommessa, quella di scoprire la persona che c’è nel proprio nemico. Da non perdere.

Standard