Libri

“Ai tempi del Bœuf sur le toit”

71BYHHcruML._AC_UL320_di Gabriele Ottaviani

Ormai non ci si veste eleganti nemmeno per andare a teatro.

Ai tempi del Bœuf sur le toit, Maurice Sachs, Lindau. Traduzione di Federico Zaniboni. What good is sitting alone in your room? / Come hear the music play / Life is a Cabaret, old chum / Come to the Cabaret…  Tutta l’avanguardia artistica che conta si ritrova fra le due guerre al Bœuf sur le toit, scintillante locale fondato novantanove anni fa in quel di Parigi, all’epoca, prima che Wall Street si schianti e getti l’occidente, anche quello al di qua dell’Atlantico, nella miseria, il vero e proprio ombelico del mondo: il testo di Sachs, per la prima volta tradotto in italiano, è una satira, una pinacoteca, un viaggio, una cronaca, un reportage, un diario, una raccolta di aneddoti gustosissimi su personaggi più o meno celebri, vivaci, imperdibili. Da leggere, rileggere, far leggere.

Standard