Libri

“Ritorno a Costantinopoli”

Ritorno-a-Costantinopoli-300x270.jpgdi Gabriele Ottaviani

Quella era l’immagine che avevo in testa, ma si tratta solo di una povera e miserabile impostura…

Ritorno a Costantinopoli, Mark Twain, Mattioli 1885, a cura di Livio Crescenzi. Viaggiatore indefesso, esegeta finissimo, maestro della letteratura, Twain, icastico e sardonico, disilluso e disincantato, un po’ come Michael Moore nel suo Where to invade next, ma oltre cent’anni prima, indaga il mondo con lo sguardo d’un americano: appena conclusasi la guerra di secessione, gli Stati Uniti sono alle prese con un nuovo inizio, ma certo la nascita d’una nazione non è un’immacolata concezione… Formidabile.

Standard