Libri

“Ricrescite”

41YX3CaTeEL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Guardo e mi riempio e aspetto segni.

Ricrescite, Sergio Nelli, Tunuè. Prefazione di Antonio Moresco. La crisi è un’opportunità, e non è difatti certo un caso che l’ideogramma orientale che rappresenta i due concetti, antitetici solo in apparenza, sia in realtà il medesimo: Sergio Nelli è questo che racconta, con una scrittura che riesce a toccare ogni corda dell’animo, in quanto capace di farsi proteiforme, di volta in volta diversa, altra, articolata ma mai difficile o respingente, anzi, sorprendente e sorprendentemente empatica, filosofica, lirica. L’uomo è un animale sociale, una creatura che vive nel tempo e nel mondo, e del resto, si sa, solo chi cadde può dare altrui l’edificante spettacolo del rialzarsi. Potente, intenso, induce a riflettere, meditare, ragionare, migliorare. Sé e il mondo.

Standard