Libri

“Ouro Preto”

71CQ1zi8OjL._AC_UL320_di Gabriele Ottaviani

È una storia lunga e dolorosa…

Ouro Preto, Pietro Montanari, Giovane Holden. Caduto Saddam, nell’anno del Signore duemilatré, come del resto sempre avviene allo schianto d’ogni regime, si giunge alla resa dei conti, che spesso passa anche per violenze, soprusi, vendette, rivalse, riscatti, razzie, saccheggi. Come quello perpetrato ai danni del Museo nazionale di Baghdad, scrigno ricolmo di tesori preziosi, infausta occasione che fa sì che un faccendiere arabo e un ufficiale americano intreccino i loro torbidi destini. Sedici anni dopo, Antonio Coco, capitano del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri di Parma, assiste casualmente all’omicidio di un imprenditore e si affida all’amico e collega Toni Cordell, responsabile italiano dell’European Bureau of Investigation and Recovery, per approfondire le indagini. Che ufficialmente, in questo loro quarto romanzo assieme, non riescono a cavare un ragno dal buco. Ufficiosamente, invece… Da non lasciarsi sfuggire per nessun motivo.

Standard