Libri

“Occhio di gatto”

51DPGsIjXZL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Ha un’aria disperata.

Occhio di gatto, Margaret Atwood, Ponte alle grazie, traduzione di Marco Papi. Elaine è nata e cresciuta a Toronto, fa la pittrice e ora torna nella città di cui è originaria in occasione della prima retrospettiva delle sue opere. Tutto è mutato. Tutto è rimasto inalterato. Si riaffacciano alla coscienza i motivi che l’hanno spinta ad andarsene. È, per via, di nuovo bambina, schiava della memoria, tra Proust e Noodles, immersa nell’amnios di una famiglia anticonvenzionale ma al tempo stesso crudele. Solo un amuleto la protegge: un occhio di gatto… Una delle più grandi narratrici contemporanee, un personaggio perfetto, un libro da custodire come le cose più care.

Standard