Libri

“Nel giardino cinese della Luminosità Perfetta”

di Gabriele Ottaviani

La Cina vanta le più antiche esperienze nelle tecniche della xilografia…

Nel Giardino cinese della Luminosità Perfetta, di Luigi Zangheri, già docente di Storia del giardino e del paesaggio all’Università di Firenze nonché già presidente del Comitato Scientifico Internazionale per i Paesaggi Culturali ICOMOS-IFLA, presidente emerito dell’Accademia delle Arti del Disegno, restauratore e valorizzatore di giardini, parchi storici ed edifici pubblici monumentali in qualità di architetto, responsabile scientifico del progetto della candidatura delle Ville e dei Giardini Medicei nella Lista del Patrimonio Mondiale per la regione Toscana, nonché, fra l’altro, autore di oltre duecentocinquanta pubblicazioni di storia dell’architettura, storia del giardino e del paesaggio e restauro dei monumenti, per Olschki. Danneggiati dalle truppe britanniche e di Napoleone III durante la seconda guerra dell’oppio, i cosiddetti padiglioni europei fatti costruire in tre lunghe fasi dall’imperatore Qianlong, che affidò il compito ai gesuiti nel giardino della luminosità perfetta, sono un’ambiziosa utopia fattasi reale e di cui sono state musealizzate le rovine: Zangheri, con perizia maestosa, prende per mano il lettore e lo conduce in una dimensione surreale e sublime. Da non perdere.

Standard