Libri

“Scritture della catastrofe”

di Gabriele Ottaviani

Un elemento che abbiamo già avuto modo di mettere in luce nelle distopie totalitarie è la presenza, vera o presunta, della lotta clandestina…

Scritture della catastrofe – Istruzioni e ragguagli per un viaggio nelle distopie, Francesco Muzzioli, Meltemi. Le scritture distopiche sono una previsione apocalittica o un’anticipazione di quello che ci riserva il futuro? Questa è la domanda da cui prende le mosse, con arguzia, abilità, sapienza e competenza, il saggio di Francesco Muzzioli, intellettuale, docente, critico, cultore della materia, esperto letterato ed esegeta di chiarissima fama, dalla spiccata indole divulgativa, che con dovizia di particolari degna di una cornucopia gravida di primizie, dono benefico per tutti coloro che vi si vogliano accostare, risponde in modo più che esauriente alla questione, regalando al lettore il dono di una profonda meditazione in primo luogo sulla funzione stessa primaria della letteratura e dell’arte, che sbircia le luci nelle case degli altri e parla sempre al presente e in speranzosa prospettiva ai posteri, anche quando inventa mondi altri e apparentemente inesistenti e irrealizzabili.

Standard