Libri

“Le sorelle dell’oceano”

51W0nkNRmpL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Vorrei soltanto che fossi felice per me, ci riesci?

Le sorelle dell’oceano, Lucy Clarke, Beat, traduzione di Ada Arduini. Uno squillo nella notte, ed è subito panico. Perché le buone notizie, si sa, possono attendere, sono le cattive che invece volano, corrono, forsennatamente, più veloci della luce, più anche del dolore che portano con sé, e che lascia attoniti, sbigottiti, muti. Le sembrava che fosse il telefono a trillare, ma invece è il citofono: Katie stava sognando il mare quando le dicono che Mia, sua sorella, è morta. Presso una scogliera, dicono. Suicidio, sostengono. Ma lei sa incrollabilmente che le cose non possono essere andate in quel modo, e non può tirarsi indietro. Non può far finta di nulla. Deve leggere quel diario, guardare in faccia la realtà, squarciare il velo dei segreti. E… Mozzafiato.

Standard