Libri

“Le ospiti segrete”

71I9jbHtGDL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Sua madre non è stata trucidata dai Black and Tans?

Le ospiti segrete, John Banville, Guanda, traduzione di Irene Abigail Piccinini. Il re non ha la benché minima intenzione di arretrare dinnanzi a Hitler, né nella sostanza né nella forma: dunque non si muove da Londra, nonostante i bombardamenti. Ma ama riamato le sue figlie, e teme per la loro vita: così sotto mentite spoglie le fa trasferire in una tenuta nobiliare nella neutrale Irlanda, dove però l’IRA potrebbe costituire comunque un pericolo terribile. Il rischio maggiore, però, sembrano essere gli inconfessabili palpiti dei cuori delle due giovinette, che rivolgono sguardi rapiti a un fascinoso fattore che pare non curarsi affatto di loro… Una prosa magistrale per un romanzo formidabile.

Standard