Libri

“La ricamatrice di Winchester”

91IUOyvEnFL._AC_UY218_ML3_di Gabriele Ottaviani

Violet guardava gli uomini in movimento e ascoltava i rintocchi delle campane..

La ricamatrice di Winchester, Tracy Chevalier, Neri Pozza. Traduzione di Massimo Ortelio. Fluida, elegante, raffinata, potente e solida come di consueto la prosa di Tracy Chevalier, preziosa, modernissima, universale e ricca di dettagli, abbondante di livelli di lettura e chiavi di interpretazione: Violet è determinata a contare solo sulle sue forze, visto che nel millenovecentotrentadue non è che una delle tantissime cosiddette, con orrida locuzione, donne in eccedenza, rimaste nubili o vedove a causa della grande guerra, che si è portata via mariti o, come nel suo caso, fidanzati. Ha trentotto anni, e ormai per lei il meglio sembra essere alle spalle: ma è indomita, brillante, intelligente, capace. In poco tempo, abbandonata Southampton per Winchester, trova lavoro come dattilografa, e accede a una delle più prestigiose istituzioni della città, l’associazione delle ricamatrici della cattedrale, un circolo di rara esclusività che ha delle regole solenni, ferree e anacronistiche. Ma… Da non perdere.

Standard