Libri

“La forza imprevedibile delle parole”

51kavVMdb7L._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Niente gli avrebbe impedito di essere travolgente.

La forza imprevedibile delle parole, Clara Sánchez, Garzanti. Traduzione di Enrica Budetta. Quando una casa in cui d’abitudine risuonano molte voci è improvvisamente vuota quel silenzio sembra essere ancora più evidente e accentuato di quanto non sia già per sua natura. Come se fosse molteplice, elevato a potenza, come se la sua presenza si manifestasse in maniera ancora più ricca e marcata proprio per antitesi, per l’assenza del suo contrario. Natalia si ritrova sola e in attesa, e in quel tempo sospeso, in quel luogo così familiare che d’un tratto si tinge di estraneità, sfumando i contorni, si sorprende a riflettere. Su di sé. Su quello che pensava di essere e che invece non è, né è stata in grado di essere. Accettare un banale invito potrebbe essere dunque la soluzione per aprire una parentesi in una quotidianità monotona e asfittica: l’incontro che ne scaturisce, però, la catapulta nel bel mezzo di un impensabile mistero, dalle conseguenze pericolose… Clara Sánchez torna a declinare nuovamente la dicotomia tra apparenza e sostanza, coinvolgendo sin da subito il lettore grazie a una prosa curata e intensa. Da non perdere.

Standard