Libri

“La Cheffe”

318ox1FigPL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

La ragazza aveva vissuto in casa loro, vicino a loro, adesso era dentro di loro.

La Cheffe – Romanzo di una cuoca, Marie Ndiaye, Bompiani, traduzione a cura di Antonella Conti. È una grande donna, ma non sappiamo di lei altro nome che non sia l’appellativo con cui viene presentata sin dal titolo. E la sua identità in realtà è dunque più che altro racchiusa nella desinenza, quel suffisso che, assieme all’articolo, femminilizza un lemma che tradizionalmente è solo maschile, così come solo maschile è il mondo nel quale lei vive e con fatica e impegno trova spazio. Apparentemente imperscrutabile, in realtà un’anima piena di ricchezze, elargite con parsimonia, per proteggere e proteggersi. Ma un uomo che l’ha amata c’è, ed è lui a raccontarne la vicenda, sin dai più teneri momenti… Un romanzo appassionante e avvincente che dona al lettore un ritratto umano di grande accuratezza e sensibilità.

Standard