Libri

“Il sapore delle parole inaspettate”

piatto_zoratdi Gabriele Ottaviani

Eravamo belli, eravamo fragili, bisognava fare attenzione…

Il sapore delle parole inaspettate, IoScrittore, di Giulia Zorat, dottoressa in giurisprudenza che si occupa di comunicazione digitale, conosce con ogni evidenza a menadito Parigi, laddove ha vissuto, e narra con prosa limpida, delicata, aggraziata e piacevole, sentimentale senza indulgere nel sentimentalismo, fresca, emozionante e mai retorica, la vicenda, riuscita sin dal sinestetico titolo, esistenziale di cinque personaggi che, un po’ proustianamente, un po’ à la Ozon – CinquePerDue – Frammenti di vita amorosa –, naturalmente mutando quel che dev’essere mutato, gravitano attorno a una minuscola e simbolica patisserie, in cui si incontrano, si cercano, si trovano, si riconoscono. Una delizia. Del resto, avremo sempre Parigi… E per fortuna, o cara!

Standard