Libri

“Il ragno granchio e altri racconti”

9788899567095.jpgdi Gabriele Ottaviani

Alla finestra vidi l’uomo che occupava la camera dei tre impiccati.

Il ragno granchio e altri racconti, Erckmann-Chatrian, Il canneto. Traduzione di Albino Crovetto. Le terme sono un luogo in cui si va per trovare un po’ di pace e riposo, quantomeno nell’immaginario collettivo. Se uno ci pensa sovvengono alla mente accappatoi di spugna bianca e bicchieri d’acqua, non certo delitti efferati. Eppure posti come rinomati stabilimenti e raffinate località di villeggiatura danno sempre l’impressione di essere anche dei non-luoghi, parentesi anomale rispetto alla quotidianità, nelle quali il tempo, pur per definizione diviso in frammenti ogni volta tutti uguali, scorre in modo diverso. Non necessariamente più lento. È in atmosfere come questa che prendono luogo i racconti di questa antologia, raffinati, eleganti, profondi, inquietanti, multiformi, tanto moderni che sembrano arrivare dal futuro, che fanno con pochi perfetti tratti un’esegesi dell’esistere curatissima. Da non perdere.

Standard