Libri

“Il cattivo psichiatra”

81HrtFlMmfL._AC_UY218_ML3_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Questa condotta innaturale e persistente suggerisce un disturbo psicopatico piuttosto che un singolo episodio di mania, per cui il nostro trattamento dovrà vertere più sulla gestione che su una “cura”, di cui al momento non si intravedono le tracce. I suoi amorevoli genitori hanno esaurito la pazienza e si sono rivolti al ricovero nel Nazareth come ultima risorsa, in parte per evitare accuse penali. Normalmente si sarebbe dovuta ricoverare la donna stilando un certificato, ma la famiglia vuole evitare lo scandalo e ha accettato di consegnarla come paziente volontaria. Dacché è qui, la paziente si è dimostrata scaltra, sa sfruttare gli altri ricoverati per i suoi fini. Per lei, gli altri non sembrano esseri umani; anzi, lei esibisce una sorta di disumanità, una quasi totale mancanza di empatia che è tipica del suo disturbo…

Il cattivo psichiatra, Erin Kelly, Newton Compton, traduzione di Daniele Ballarini. Sono passati trent’anni, ma Jesse non ha mai perdonato Marianne per averlo abbandonato. Ora è una donna sposata, una madre, ma essendo costretta a tornare laddove quella morte, che hanno sulla coscienza e che è avvolta nel più soffocante segreto, ha avuto luogo, per occuparsi della sua genitrice, tutto rischia di venire a galla. Avevano solo diciassette anni, del resto, ma Marianne è pronta a tutto perché nulla si sappia, e… Semplicemente, un thriller comme il faut.

Standard