Libri

“I pazienti del dottor García”

4129uoCBShL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Le ho detto che ti sei innamorato alla follia…

I pazienti del dottor García, Almudena Grandes, Guanda, traduzione di Roberta Bovaia. Monumentale come la voce dell’artefice, fra le più importanti della recente storia letteraria spagnola che è stata di ispirazione anche per il maestro Bigas Luna, il romanzo, avvolgente, sensuale, complesso, articolato, convincente, coinvolgente, entusiasmante, potentissimo, solenne e poderoso, racconta la resistenza al nazismo nella Spagna di Franco. Ottantadue anni fa infatti su Madrid piovono le bombe dei nazionalisti e il giovane Guillermo García Medina, nipote di un nonno assai libertario, impara a trasfondere sangue, diventa il medico dei rossi – almeno questo è l’appellativo che gli viene di fatto affibbiato – e soccorre i repubblicani. Da lui, che vede nel suo destino il plotone d’esecuzione, si rifugia la vicina e amica d’infanzia Amparo Priego. Bella. Seducente. Ambigua come il rapporto che li lega. Falangista. Ma Guillermo ha una possibilità di salvezza: un suo paziente è infatti una spia, e la loro amicizia supera il tempo, che tutto erode. Ma anche nell’epoca della Guerra fredda il nazismo continua a tessere le sue infami e infide trame, e proprio pure a Madrid: infatti… Da non lasciarsi sfuggire.

Standard