Libri

“Le amiche che volevi”

di Gabriele Ottaviani

Volevo darle questi. Mi ha salvato la vita.

Le amiche che volevi, Greer Hendricks, Sarah Pekkanen, Piemme. Traduzione di Giada Fattoretto. Si dice che quando Dio voglia punirci faccia in modo che i nostri desideri si realizzino: chissà se è vero, certo è che Shay, timida e fragile, una bravissima ragazza insoddisfatta della propria vita e soffocata dalle sue insicurezze, vorrebbe essere bella e fascinosa come le sorelle Moore e le loro amiche. La loro esistenza le pare irresistibile e impareggiabile. Un giorno le incontra fortuitamente, dopo aver assistito in realtà a un accadimento davvero sconvolgente, e pian piano si instaura fra di loro un meccanismo in apparenza limpido e lineare, ma nella realtà dei fatti… Ben scritto, ben costruito, ben caratterizzato: un thriller mozzafiato e sorprendente.

Standard
Libri

“Non avremo più paura”

71ud+a6j-mL._AC_UY218_ML3_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Una vibrazione insistente contro la mia coscia fece breccia nei miei sogni confusi…

Non avremo più paura, Jenni Hendriks, Ted Caplan, Garzanti, traduzione di Roberta Scarabelli. Veronica è la classica brava ragazza. Di più, è la ragazza perfetta. D’un tratto però tutto le crolla addosso. Anche lei può fallire, infatti. Ma non può parlarne con nessuno, non esiste persona al mondo tra quelle che la circondano in grado anche solo di concepire la possibilità di un ostacolo o di una deviazione sulla strada per il successo. Inoltre, si ritrova incinta. A chi rivolgersi, dunque, per avere un sostegno? Chi le tenderà una mano? Chi, se non quella ragazza difficile che aveva allontanato perché non era abbastanza “giusta”, che ha un’auto che sta a una vettura confortevole alla stessa stregua di come Ronzinante sta a un cavallo da corsa, che, ruvida come carta vetrata, ha il dono dell’autenticità e un cuore doro? Chi, se non Bailey Butler. Inizia così un viaggio bellissimo… La sceneggiatrice di How I met your mother e una delle menti dietro Vita di Pi, Big Fish e Prova a prendermi, solo per fare qualche esempio, esordiscono insieme nella narrativa con un romanzo delizioso.

Standard
Libri

“La candidata perfetta”

911pCKM7idL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Ha detto che gli piacerebbe vedermi.

La candidata perfetta, Greer Hendricks, Sarah Pekkanen, Piemme, traduzione di Anna Martini e Carla Palmieri. Eminente psichiatra di New York cerca donne tra i 18 e i 32 anni per uno studio su etica e morale. Compenso generoso. Anonimato garantito. Una sola richiesta: sincerità assoluta. Questo è l’annuncio. Firmato Dottor Shields. Allettante. Sembra facile. Interessante. Intrigante. E poi si parla di compenso generoso. E chi è che si può permettere di passarci sopra neghittosamente di questi tempi, come se nulla fosse? Jessica di certo no. Dunque accetta. Però… Raramente due voci diverse si amalgamano così bene: il thriller, ad altissima tensione, è davvero riuscito, e sembra pronto per il cinema. Da non perdere, per tutti gli appassionati del genere e non solo.

Standard
Libri

“La moglie tra di noi”

51B788e5BrL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Devo dirti la verità su di lui.

La moglie tra di noi, Greer Hendricks, Sarah Pekkanen, Piemme, traduzione di Anna Martini. Il triangolo no, non l’avevo considerato, dice una celebre canzone. Male, malissimo, verrebbe da replicare. Perché invece va considerato, eccome. Se si nega ingenuamente e a priori la possibilità, infatti, si corre l’alea, nell’ottica ristretta cui lasciano poco spazio i paraocchi che ci si è imposti da soli, di capitombolare in un mare di guai senza essere nemmeno preparati, privi degli strumenti indispensabili per far fronte all’emergenza: fidarsi è bene, ma non fidarsi è assai più saggio, gli occhi ci sono stati dati per essere tenuti aperti, d’altronde. La più rischiosa delle figure, che non a caso indica pericolo o incidente finanche nella segnaletica veicolare, è la vera, spigolosa, lapidaria protagonista di questo romanzo. Insieme a tanti personaggi credibilmente caratterizzati. Una ex gelosa. Una giovane che sta per sposare l’uomo dei suoi sogni. Un castello fatto di segreti e menzogne che alla fine dipingono vivida la verità. Forse. Perché niente è quel che sembra. Da non perdere.

Standard