Libri

“Guardatemi”

41ir-RUa6EL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

La mia follia li collocava in situazioni che io non sapevo di conoscere.

Guardatemi, Anita Brookner, BEAT. Traduzione di Amina Pandolfi. Il libro che con ogni probabilità qualsiasi scrittore avrebbe voluto, vorrebbe o vorrà essere in grado di scrivere, e che in generale qualunque persona, nel momento in cui si trova ad affrontare lo spettro terribile della solitudine, avrebbe voluto, vorrebbe o vorrà leggere. Perché è terribile e straziante ma al tempo stesso consolatorio, un’analisi profondissima, delicata e travolgente della condizione umana, che ognuno di noi vive cercando solo in fondo affetto, comprensione, aiuto, amore. Frances, infatti, lavora in una biblioteca e vorrebbe che il suo mondo cambiasse, vorrebbe più attenzione, e… Imperdibile.

Standard