Libri

“L’ora dei dannati”

di Gabriele Ottaviani

Cosa ti è successo?

L’ora dei dannati – L’abisso, Luca Tarenzi, Giunti. Una volta avuta contezza della luce, tornare nell’ombra è difficile. Per non dire impossibile. Non ha potuto accompagnare Dante sin nelle sfere più alte del cielo, perché non ha ricevuto il battesimo, non fa parte della comunità dei credenti nella fede ritenuta ortodossa: ma Virgilio non sa rinunciare al suo ruolo di guida, e, potendosi muovere liberamente nelle bolge dove abitano i cosiddetti Spezzati, ovverosia gli angeli caduti, non sa resistere alla tentazione di assecondare il piano di Pier delle Vigne: lui, il Conte Ugolino, Filippo Argenti e Bertran de Born vogliono infatti nientedimeno che fuggire dall’Inferno… Intrigante.

Standard
Libri

“È successo anche a me”

di Gabriele Ottaviani

Sono passati molti anni ormai, ma l’arrivo non me lo potrò mai dimenticare…

È successo anche a me, Giuseppe Culicchia, Giunti. Nulla ci rende più simili e vicini gli uni agli altri quanto la compartecipazione emotiva: se abbiamo provato emozioni paragonabili saremo più pronti a rispecchiarci nel nostro prossimo, e questo può abbattere molti muri, demolire barriere, far dissolvere sterili imbarazzi. Come quelli che per esempio possono crearsi fra un padre e una figlia adolescente, che come ognuno a quell’età ragiona per assoluti, e pensa che un cuore spezzato non possa mai rimarginarsi. Ma… Delizioso.

Standard
Libri

“L’ultimo amore non si scorda mai”

di Gabriele Ottaviani

Tu avresti potuto chiedermi di fare l’amore con te solo perché ne avevi voglia.

L’ultimo amore non si scorda mai, Paolo Guzzanti, Giunti. Solo gli amori impossibili, si dice, durano per sempre, quelli che non hanno potuto far altro che restare inespressi, ma in realtà forse quest’assioma è esageratamente cinico: certo Carlo Martello Marchioni i sentimenti li conosce bene, o almeno così millanta, trattandosi di un guru della psiche che in questo esilarante, fresco e frizzantissimo romanzo Paolo Guzzanti assurge a ruolo di protagonista e antieroico eroe. Come un azzeccagarbugli qualunque che si cela dietro il latinorum, infatti, infarcisce i suoi discorsi di parole in libertà, che ovviamente ritiene che seducano gli astanti e soprattutto le astanti, che pendono dalle sue labbra e acquistano i suoi libri: quando però è lui a incontrare la donna fatale, non ci sono scempiaggini che tengano… Un incanto.

Standard
Libri

“Twist on classic”

Pubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Il volume, edito da Giunti, vede quattro protagonisti di questa storia: Roberto Artusio, Leonardo Leuci, Antonio Parlapiano e Alessandro Procoli. Un libro che racconta i primi dieci anni del Jerry Thomas Speakeasy, primo ‘bar nascosto’ italiano, vero e proprio tempio di eccellenza del buon bere. Un libro con la prefazione di un cliente affezionato d’eccezione, Jude Law, che durante le riprese delle due stagioni di The Young Pope si affacciava spesso al locale la prefazione dello storico dei cocktail David Wondrich, si passa alla nascita e ed evoluzione del secret bar, soffermandosi sulla storia della mixology, dal 1250 a.C. ad oggi, per arrivare all’origine del cocktail moderno. La seconda parte è dedicata ai drink che vengono illustrati sia nella ricetta classica e che nelle loro varianti.  Il volume, ben 224 pagine, prevede una parte introduttiva con la storia del locale, una parte dedicata all’evoluzione del bere miscelato, dalle bevande ancestrali ai cocktail, e le indicazioni su come creare ricette originali partendo dai classici, i cosiddetti “twist on classic“. Il concetto di “twist” è proprio una delle prerogative del Jerry Thomas Project, che ne ha fatto il proprio marchio distintivo con l’applicazione della “regola tridimensionale” ovvero i tre modi attraverso cui attuare con successo la modifica di una ricetta classica.

Il Jerry Thomas Speakeasy – www.thejerrythomasproject.it – nasce dall’idea di riportare alla luce uno stile di miscelazione ormai dimenticato. Nel 2010 un gruppo di bartender decide di dare vita a questo piccolo Club nel cuore della Capitale mettendo a disposizione di colleghi, appassionati e curiosi un luogo dove sperimentare e condividere le loro particolari esperienze. Nasce così il Primo “Secret Bar” Italiano. Gli anni che seguono sono fatti di viaggi, ricerca, studio, scambi culturali, seminari e tanta determinazione che permetterà al Jerry Thomas Speakeasy di entrare per ben cinque volte nella classifica dei “50 World Best Bars”. Nel 2013 dopo una lunga e minuziosa ricerca storica e tecnica, vede la luce il “Vermouth Del Professore”, primo di una lunga serie di prodotti ideati in collaborazione con le Distillerie Quaglia, compresi tre gin di altissima qualità. Al nono anno di attività il “Jerry” rimane un punto di riferimento per la miscelazione in Italia, continuando a cercare, sperimentare e diffondere le proprie conoscenze con lo stesso entusiasmo dell’inizio. Molti gli esempi pratici che troverete nel libro, dall’Old Fashioned (sempre in più versioni, a cominciare dalla classica) al Martini Cocktail, dal Daiquiri al Manhattan. Troverete molti esempi pratici, dall’Old Fashioned, ovviamente in più versioni, al Martini Cocktail. Ma soprattutto il ‘best seller’ da sempre del Jerry, la loro versione dell’Aviation, l’Improved Aviation!

Standard
Libri

“Piccola città”

41pCXuVz7iL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_ML2_di Gabriele Ottaviani

Chi non ha fatto televisione all’inizio?

Piccola città, Silena Santoni, Giunti. Un incidente gli compromette l’uso di una gamba e gli rovina vita e carriera: a Folco, divo amato e desiderato, non resta che rifugiarsi in provincia, fra le assi polverose di piccoli palcoscenici dove insegna recitazione ad aspiranti interpreti più o meno dotati. Un giorno, però, dietro un sipario che rassomiglia alle dirty curtains di cretonne dell’Eveline joyciana che vedeva la vita passare perché non aveva il coraggio di varcare la soglia ed esistere sul serio, compare Ileana. Il suo riscatto, come pigmalione. La sorte, però, pare continuare ad accanirsi, e per lui è dunque il momento della scelta… Ottimo.

Standard
Libri

“Balene”

41Ku-O-wrkLdi Gabriele Ottaviani

Chissà che misteri ci sono…

Balene – Una storia d’amore, vertigini, miracoli e balene, Barbara Cappi, Grazia Giardiello, Giunti. Evelina sogna da sempre, sin da quando ha l’età della sua adorata nipotina, se non ancora inferiore, di andare alle Azzorre a vedere il passaggio delle balene: pensa che ormai sia troppo tardi per poterlo realizzare, ma invece la vita non smette per l’ennesima volta, sia nel bene che, purtroppo, nel male, di sorprenderla. È un personaggio formidabile per una storia intensa e appassionante, delicata e potente, emozionante e commovente, caratterizzata fin nel dettaglio con cura sopraffina: da leggere.

Standard
Libri

“La fuggitiva”

71me1PeVxYL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Chi sei?

La fuggitiva, Carlo Lefebvre, Giunti. Sembrano appartenere letteralmente a due mondi diversi le morti che a distanza di nove mesi funestano l’atmosfera di Amsterdam e quella di una decisamente meno nota località francese: un esperto di crittografia e il contabile di un priorato passano a quella che viene detta proverbialmente miglior vita in circostanze misteriose e inquietanti. Le indagini, che man mano procedono, mostrano però in realtà connessioni via via sempre più marcate, e talmente incredibili da essere più vere del vero. Così… Da non perdere.

Standard
Libri

“Le unghie rosse di Alina”

51vPtpRBYqL._SX346_BO1,204,203,200_di Gabriele Ottaviani

Era meglio cercare di fare sparire il corpo…

Le unghie rosse di Alina, Christine Von Borries, Giunti. Mozzafiato è termine sensazionalistico, ma vieppiù efficace e appropriato nella fattispecie di questo romanzo che sembra nato per essere trasposto sullo schermo. Sono quattro, sono donne, sono amiche: Valeria fa il pm, Erika l’ispettrice, Giulia la giornalista e Monica la commercialista. Sono di Firenze, città dove non manca ancora oggi un’aristocrazia pronta a tutto per soddisfare i suoi bisogni, abituata a sentirsi padrona, a pagare, a comprare, a possedere: una giovane e bellissima prostituta russa viene ritrovata cadavere, e l’indagine si preannuncia davvero molto pericolosa…

Standard
Libri

“La nostra Londra”

71JxNcrbl+L._AC_UY218_ML3_di Gabriele Ottaviani

Le public libraries sono, in assoluto, l’aspetto che più ammiro di più della società inglese.

La nostra Londra, Simonetta Agnello Hornby, George Hornby, Giunti. Avvocatessa, scrittrice, figlia di baroni, presidente del tribunale Special Educational Needs and Disability, donna di multiforme ingegno e dalla sensibilità rara e profonda, mai retorica, mai banale, sempre intensa, capace di indurre con potenza e limpidezza alla riflessione sui temi più vari, insieme a suo figlio George, ironico e brillante, che è stato protagonista con lei anche di un docureality, un viaggio da Londra alla Sicilia (tre ore di volo, ma sembra un altro mondo) per sensibilizzare il pubblico in merito alle diverse abilità, Simonetta Agnello Hornby, nella capitale inglese ormai da cinquantasette anni, ritrae con vividezza e passione una società e una metropoli che non è affatto un mero sfondo, ma un’assoluta prima attrice nella sceneggiatura di una vita fatta di lavoro ed emozioni. Da non perdere.

Standard
Libri

“Vocabolario sentimentale”

61HbE6aOWlL._AC_UY218_ML3_di Gabriele Ottaviani

Deprestagno. Depressione + stagno. La depressione è acqua stagnante di un pensiero o di molti pensieri. Un buco nero bel cuore. L’habitat migliore per far crescere le paure. Tutti noi lo possediamo…

Vocabolario sentimentale – Le parole che non ti ho detto, Momusso, Giunti. Il lessico delle emozioni racconta la mancanza, la tristezza, il coraggio, la speranza, l’amore, spesso inventando lemmi nuovi, perché non basta il conosciuto per descrivere le ragioni del cuore, che la ragione non conosce. E così nascono parole come confusembre, diversia, pigiamenica, nostralgia, attesare, ricuplanare, cioccole… Testi bellissimi, disegni meravigliosi, una veste grafica curatissima e un grappolo di passioni: un regalo perfetto, un libro che fa bene all’anima.

Standard