Libri

“Fu sera e fu mattina”

di Gabriele Ottaviani

Questo non è il tribunale del re dei Franchi…

Fu sera e fu mattina, Ken Follett, Mondadori. Traduzione di Annamaria Raffo. Scrittore dalla vena felice e prolifica, comparso di recente anche sul piccolo schermo italiano come ospite di Fabio Fazio, a cui non ha mancato di dichiarare apertamente fra l’altro quanto non gli paia che Boris Johnson sia a tutti gli effetti il migliore statista che si possa immaginare, Ken Follett, per cui oggettivamente sembra essere stata coniata la locuzione best seller, torna in libreria con una storia che certamente renderà lieti tutti i suoi appassionati lettori, ambientata in quella che un tempo era stata la fiorente Britannia romana e che, dopo secoli bui, o cosiddetti tali, parrebbe essere sul punto di tornare agli antichi fasti. Ma sarà vero quel che si dice, ossia mille e non più mille? Da non perdere.

Standard