Libri

“Falsari illustri”

Bellet Falsari illustridi Gabriele Ottaviani

Falsari illustri, Harry Bellet, Skira. Traduzione di Eileen Romano. Un giorno, ventidue anni fa, Thomas Hoving, ex direttore del Metropolitan Museum di New York, dichiara che il quaranta per cento delle opere del succitato museo sono false: nessuno gli crede. Ma poi si indaga, e forse quella che pare un’iperbole è in realtà addirittura una sottostima. La figura del contraffattore nell’immaginario collettivo è ammantata d’un’aura di artista e fuorilegge che affascina e intriga, ma in realtà il suo crimine è assai dannoso, da numerosi punti di vista: viaggiare in questo mare magnum è dunque una necessità, oltre che un significativo ed evocativo processo di scoperta. Bellet, studioso di storia dell’arte, autore di cataloghi di mostre, gialli e romanzi storici che ha lavorato al Centre Pompidou a Parigi, alla Fondation Maeght di Saint-Paul-de-Vence e per Le Monde, padroneggia abilmente l’arte della parola e scrive un saggio da non farsi affatto sfuggire.

Standard