Libri

“Avviso di chiamata”

61fksNHMOSL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

E comunque, Georgia aveva tirato fuori un Valium.

Avviso di chiamata, Delia Ephron, Fazi, traduzione di Enrica Budetta. Eve ha poco più di quarant’anni, organizza eventi, vive a Los Angeles, ha un figlio adolescente, il lavoro la stressa, ha paura di invecchiare, viene da una famiglia di artisti, la madre ha un nuovo compagno, il padre, diversamente giovane, alcolizzato, depresso, infelice, ricade sotto la sua responsabilità, ha una sorella maggiore naturalmente à la page e una minore ormai senz’arte né parte: tra la Grande Mela e la California questa scombiccherata ed estrosa armata Brancaleone si confronta e conforta. Il romanzo è molto autobiografico, così come il celeberrimo – il cognome Ephron non è fatto per passare inosservato – film con Meg Ryan e Diane Keaton in stato di grazia: semplicemente un incanto.

Standard
Libri

“Siracusa”

siracusa-673x1024di Gabriele Ottaviani

Aveva mostrato i muscoli. Forse potevo usare qualche caratteristica di Finn per Julien: il problema dell’estrazione sociale, l’eccitazione che prova quando smaschera qualcuno che gli è superiore, dimostrando così di essere un suo pari.

Siracusa, Delia Ephron, Fazi, traduzione di Enrica Budetta. Michael è uno scrittore. Lizzie una giornalista. Sono di New York, i classici raffinati intellettuali – o presunti tali – della Grande Mela. Stanno insieme. Lui è affermato, lei precaria. Finn è un ristoratore, Taylor una donna di ghiaccio, una madre soffocante. Sono una coppia anche loro. Le loro origini si annidano tra le incantevoli nevi (la loro bambina, strana e con poca voglia di condividere i suoi pensieri col mondo, si chiama Snow) e le ammalianti scogliere del Maine. Quasi per caso si ritrovano insieme in vacanza in Sicilia. E… Esilarante e acutissima commedia umana, che tratteggia un ritratto impietoso delle relazioni umane e delle ipocrisie che vi sono connesse, si legge d’un fiato e arriva dritta al cuore. Ammaliante e imperdibile.

Standard