Libri

“Due vite condivise”

41KF0SPT9iL._SL218_PIsitb-sticker-arrow-dp,TopRight,12,-18_SH30_OU29_AC_US218_di Gabriele Ottaviani

Che senso ha tutto questo?

Due vite condivise, Paola Gallo, Giovane Holden. Serena e Stefano sono moglie e marito. Hanno dei figli. Conducono una vita tranquilla. Lei fa la mamma. E la moglie. Lui insegna in un liceo. Poi un giorno succede. Il tradimento. E allora le domande che ci si pone sono due. Perché?, che dà il senso dell’ingiusta ferita. E E adesso?, che implica una prospettiva di futuro. Buttare all’aria tutto o cercare di ritrovarsi e di imparare dai propri errori? È questo il dissidio che ognuno attraversa in una situazione del genere. È questa la selva oscura tanto amara che poco è più morte che Paola Gallo descrive con una prosa di estrema credibilità che induce naturalmente alla riflessione sulle priorità dell’esistenza e all’immedesimazione. Da leggere.

Standard