Libri

“Il computer è donna”

unnamed.jpgdi Gabriele Ottaviani

Sullo sfondo, la figura di due donne che a malapena si distinguono…

Il computer è donna – Eroine geniali e visionarie che hanno fatto la storia dell’informatica, Carla Petrocelli, Dedalo. Prefazione di Mario Tozzi. Ormai è sempre più difficile vivere senza informatica, strumento utilissimo, dalle potenzialità incredibili, geniale opportunità di sviluppo e conoscenza di cui ci si deve avvalere, come del resto per ogni cosa, con cognizione di causa. E molto di questa formidabile soluzione a tanti problemi si deve all’ingegno di tante donne, scienziate eccezionali che hanno dovuto anche fare i conti con una società niente affatto aperta nei loro confronti: questo libro racconta con dovizia di particolari le loro storie. Da leggere.

Standard
Libri

“Oltre la via Lattea”

unnamed (1).jpgdi Gabriele Ottaviani

Il motivo per cui è possibile comprimere così tanto la materia è che anche all’interno degli atomi la quantità di materia è minima rispetto alla percentuale di spazio vuoto.

Oltre la via Lattea – Gli scienziati che hanno misurato l’Universo, John Gribbin, Mary Gribbin, Dedalo, traduzione di Elisabetta Maurutto, presentazione di Elena Ioli. Come il cervello umano, anche l’universo è un oggetto di studio dalle possibilità di scoperta pressoché innumerevoli, pieno di fascino e di misteri, che attendono solo di essere svelati, perché certo siamo stati fatti per inseguire la virtù e la conoscenza, come dice il poeta. In questo volume si raccontano le imprese intellettuali e scientifiche di grandissime menti che ci hanno consentito di apprendere ed evolverci: interessante.

Standard
Libri

“L’anno memorabile di Einstein”

l-anno-memorabile-di-einstein-memorabili.jpgdi Gabriele Ottaviani

Immaginiamo che lo spazio sia misurato…

L’anno memorabile di Einstein – i cinque scritti che hanno rivoluzionato la fisica del Novecento, Dedalo. A cura di John Stachel. Prefazione di Roger Penrose. Premessa di Silvio Bergia. Traduzione di Elena Ioli. L’unica razza cui apparteneva, l’ha sempre detto e ripetuto, è quella umana: del resto gli uomini non sono cani, che possono essere suddivisi in dalmata, beagle, pincher e compagnia cantante (e in ogni modo la specie quella resta), gli uomini sono, o meglio dovrebbero essere, un’altra cosa, teoricamente uno stadio evolutivo più avanzato. Einstein, genio supremo e sublime, ha rivoluzionato la scienza: questo bel testo racconta come. Da leggere, rileggere e far leggere.

Standard
Libri

“Sguardi sulla città moderna”

71GjgUoHHaL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Il fotografo di strada, a proprio agio nella metropoli che cambia, ha la possibilità di rendere permanente ciò che è transitorio e casuale.

Sguardi sulla città moderna, Giandomenico Amendola, Dedalo. Una città non è solo un insieme di strade e palazzi, una città è lo specchio della comunità che la abita, del tempo che, scorrendo sul suo volto, la modifica, delle trasformazioni che intervengono e che rappresentano l’ascesa di una determinata classe politica, i progressi fatti in campo tecnologico, i cambiamenti di carattere storico, economico, sociale, culturale, è un luogo che si fa incarnazione della storia nella sua ciclicità, e che ognuno interpreta a suo modo, e così non v’è alcun dubbio, anche per la diversa formazione e il differente sostrato, il punto di vista del fotografo sarà certamente diverso da quello dell’urbanista, dell’architetto, del costruttore, del poeta, del pittore, del regista e di molti altri ancora: Amendola, a lungo professore ordinario di sociologia urbana a Firenze e a Bari, indaga in modo innovativo e multidisciplinare la metropoli, per il tramite di un saggio denso ma assai fruibile.

Standard
Libri

“50 grandi idee – Filosofia della scienza”

51REEsi5pKL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Che la scienza sia una ricerca della conoscenza sembra qualcosa di scontato…

50 grandi idee – Filosofia della scienza, Gareth Southwell, Dedalo. Traduzione di Vito Carrassi. Come da definizione enciclopedica, per filosofia della scienza si intende la branca della filosofia che studia i fondamenti, gli assunti e le implicazioni della scienza, sia riguardo alla logica e alle scienze naturali, come la fisica, la chimica, la biochimica o la biologia, sia riguardo alle scienze sociali, come la sociologia, la psicologia o l’economia. Le principali sottobranche della filosofia della scienza sono la filosofia della matematica, la filosofia della fisica, la filosofia della chimica e la filosofia della biologia. In parte legata alla filosofia della conoscenza altrimenti nota come gnoseologia e, in misura maggiore, all’epistemologia, essa cerca di spiegare la natura dei concetti e delle asserzioni scientifiche, i modi in cui essi vengono prodotti; come la scienza spiega la natura, come la predice e come la utilizza per i suoi fini; i mezzi per determinare la validità delle informazioni; la formulazione e l’uso del metodo scientifico; i tipi di ragionamento che si usano per arrivare a delle conclusioni; le implicazioni dei metodi scientifici, con modelli dell’ambiente scientifico e della società umana circostante. Gli argomenti trattai da questa disciplina a vario titolo e in differenti maniere sono dunque assai: il testo di Gareth Southwell ne racconta un’interessante selezione, configurando un viaggio approfondito e mai banale adatto a tutti i lettori.

 

Standard
Libri

“Matematica per giovani menti”

9788822068842_0_221_0_75.jpgdi Gabriele Ottaviani

Un collega un po’ indelicato chiede a Eleprof quanti anni ha. Lei non batte ciglio e risponde: “La mia età è il quintuplo di quella che avrò fra cinque anni meno il quintuplo di quella che avevo cinque anni fa”. Quanti anni ha Eleprof?

Matematica per giovani menti – Enigmi, problemi e giochi per diventare cacciatori di numeri, Daniele Gouthier, Massimiliano Foschi, Dedalo. Illustrazioni di Salvatore Modugno. La risposta è facile: se l’età è l’incognita, ossia la x, questa, stando a quello che Eleprof dice, è uguale a 5(x+5)-5(x-5), quindi 5x+25-5x+25, pertanto pari a cinquanta. Ma di quesiti come questo ce ne sono una marea in questo volume delizioso, che stimola la mente, l’ingegno, l’immaginazione, la conoscenza, la fantasia, perché tutto è matematica, anche un broccolo (si veda alla voce frattali): da non perdere assolutamente (ed è anche un ottimo regalo).

Standard
Libri

“Il cervello”

download.jpgdi Gabriele Ottaviani

Si possono provare emozioni indescrivibili a parole?

Il cervello – Come funziona l’oggetto più complicato che esista, New Scientist, Dedalo. Traduzione di Andrea Migliori. È un mistero per tutti. In molti casi, visti certi comportamenti, è un mistero, o quantomeno assai difficile, anche essere certi che davvero ci sia, all’interno di determinate scatole craniche. È il cervello. Un organo indispensabile, un capolavoro dell’evoluzione, il generale inflessibile che sovrintende a tutte le funzioni dell’organismo intero, una macchina spettacolare: ma com’è fatto? Che cosa se ne può sapere? Questo volume lo dice, con stile chiaro e interessante.

Standard
Libri

“Nel favoloso mondo della musica”

unnamed (1).jpgdi Gabriele Ottaviani

Nell’antichità, al tempo degli antichi Greci, e poi via via durante tutto il Medioevo, gli uomini credevano che tutte le stelle emettessero dei suoni. E che tutte insieme producessero un vero concerto: armonia celeste la chiamavano. A quel punto nacque un problema, che i più dotti discussero per secoli nelle Università: perché l’uomo non poteva udire questa armonia celeste?

Nel favoloso mondo della musica, Gian-Luca Baldi, Dedalo, illustrato da Luna Montatore. La musica è un’arte sublime che lascia sbigottiti per la bellezza che riesce a trasmettere e che sembra quasi sbocciare per una qualche magia, per un incantesimo, è una componente concreta eppure immateriale della vita di ognuno, significativa, strettamente connessa alla memoria e all’amore: al tempo stesso, non mancano i legami con la scienza e il suo rigore, che in questo libro delizioso e adatto assolutamente a tutti, grandi e piccini, Baldi descrive con rara efficacia.

Standard
Libri

“Perché è difficile prevedere il futuro”

unnamed (2).jpgdi Gabriele Ottaviani

Wikipedia riporta oltre cento diverse tecniche di divinazione…

Perché è difficile prevedere il futuro – Il sogno più sfuggente dell’uomo sotto la lente della fisica, Luca Gammaitoni, Angelo Vulpiani, Dedalo. C’è chi vive per conoscerlo e chi invece non vede l’ora di ignorarlo: il futuro, ciò che è incerto, ignoto, ancora inesistente, ciò che non sappiamo non può non affascinare, perché siamo fatti per imparare, comprendere, capire. Ma proprio per la sua natura non è affatto semplice venirne a capo, e avere una sicurezza laddove invece vige l’oscurità: certi fenomeni però paiono presentare delle regolarità, che sono le fondamenta dei processi di indagine. Gammaitoni e Vulpiani, con impeccabile rigore scientifico, conducono il lettore negli eventi prossimi venturi: da leggere.

Standard
Libri

“La solitudine di Leonardo”

unnamed.jpgdi Gabriele Ottaviani

L’omo non si varia dagli animali se non nell’accidentale, col quale esso si dimostra essere cosa divina, perché, dove la natura finisce il produrre le sue spezie, l’omo quivi comincia colle cose naturali a fare, con l’aiutorio di essa natura, infinite spezie…

La solitudine di Leonardo – Il “genio universale” e le origini della scienza moderna, Luigi Borzacchini, Dedalo. Da Vinci, che a breve sarà incarnato al cinema da Luca Argentero, è forse l’emblema per antonomasia del genio: Luigi Borzacchini, docente di Storia e fondamenti della matematica e di Logica matematica presso l’Università di Bari, ne indaga con lapidaria chiarezza, bella prosa e stile dotto e fruibilissimo la complessa figura di precursore e avanguardista sotto ogni aspetto. Da non lasciarsi assolutamente sfuggire, per nessuna ragione.

Standard