Libri

“The prom”

di Gabriele Ottaviani

Sarà l’evento più importante dell’Indiana da quando lì è successo… qualcosa.

Il vulcanico Ryan Murphy ne ha combinata un’altra delle sue, e declina anche in quest’occasione il sogno del mondo inclusivo che vorrebbe e per cui non si stanca di combattere veicolando con l’irresistibile forza di una policroma e liberatoria ironia messaggi d’amore, orgoglio e coraggio contro le paure, il bullismo, la cattiveria e i pregiudizi, sperando che arrivi presto il giorno della rivoluzione culturale in cui tutto questo non sarà più necessario, perché, se è vero com’è vero che it’s never too late to be what you might have been (citazione che chiudeva, mentre si spandevano nell’aria le note irresistibili di Born this way e la macchina da presa inquadrava Her Majesty Sally Field, la quinta e ultima stagione dell’indimenticato e indimenticabile Brothers & sisters), in certi contesti è più complicato: se sei una sedicenne di uno sperduto paese dell’Indiana, che non a caso persino stavolta, poche settimane fa, ha attribuito i suoi undici grandi elettori al GOP, nella fattispecie a Donald Trump, e vuoi portare al ballo come tutti la persona del tuo cuore, ma questa persona è del tuo stesso sesso, rischi di diventare la pietra dello scandalo, a meno che delle star di Broadway in declino non vogliano ritornare sulla cresta dell’onda e quindi colgano la palla al balzo. Se la molla è l’opportunismo, però, in breve vedremo che… Su Netflix tra pochi giorni con un cast stellare (bastano solo due nomi, che insieme fanno quattro Oscar e centinaia di altri premi: Nicole Kidman e Meryl Streep, irresistibili sin dal trailer) dopo essere stato un musical trionfale, The prom, ossia, letteralmente, il ballo studentesco di fine anno, diventa anche un romanzo, questo. Ben scritto, divertente, importante: Saundra Mitchell, Matthew Skalr, Chad Beguelin, Bob Martin, DeAgostini. Traduzione di Francesca Crescentini.

Standard
Libri

“Enola Holmes – Il caso del bouquet misterioso”

di Gabriele Ottaviani

Il mio sguardo era rimasto catturato dal titolo in prima pagina del Daily Telegraph e lì era rimasto…

Enola Holmes – Il caso del bouquet misterioso, Nancy Springer, De Agostini. Pizzi e merletti non fanno per Enola: lei è una Holmes, dopotutto, qualcosa vorrà pur dire. I fiori, però, invece, potrebbero addirsi alla sua persona, specie se c’è un mistero di mezzo… Quando infatti nientedimeno che il dottor Watson svanisce senza lasciare la benché minima traccia di sé lei, che ancora si nasconde dai fratelli-coltelli, crede che sia una messinscena orchestrata con la consueta infida caparbietà da Sherlock e Mycroft proprio per farla uscire allo scoperto, ma… Impeccabile e imperdibile.

Standard
Libri

“Enola Holmes e il caso della dama sinistra”

di Gabriele Ottaviani

Un modo assai delicato per dire che somigliavo troppo a mio fratello Sherlock…

Enola Holmes e il caso della dama sinistra, Nancy Springer, De Agostini. Il più arguto di tutti: nessuno al mondo può competere con l’intelletto di Sherlock Holmes. O meglio, nessuno eccetto sua sorella: Enola è un vero portento, è indomita ed è bramosa di dimostrare il suo valore, al di là di tutte le convenzioni. La vita domestica non fa per lei, e ora che ha cominciato a lavorare per lo studio del dottor Ragostin, un illustre investigatore londinese, è certa di aver trovato la sua strada. E il caso in cui si imbatte è davvero avvincente… Per tutti.

Standard
Libri

“Enola Holmes – Il caso del marchese scomparso”

di Gabriele Ottaviani

Vedete, mia madre era una libera pensatrice…

Enola Holmes – Il caso del marchese scomparso, Nancy Springer, De Agostini. Si sa, i parenti sono come le scarpe, più sono stretti più fanno male, e certo quei due ossi duri dei suoi fratelli non sono proprio il massimo per Enola: non che siano violenti o crudeli, per l’amor di Dio, ma la guardano dall’alto in basso, credono che non sia altro che una ragazzina. La fanciulla ha il sostegno della mamma, ma purtroppo il destino è cinico e baro e per Enola si spalancano le porte del collegio: da cui fugge appena ha l’occasione, inforcata la bicicletta, cogliendo anche la palla al balzo per dimostrare che, un po’ come il talento recitativo in casa Redgrave, quello investigativo nel clan Holmes è strettamente connesso al DNA… Alla base di un graziosissimo prodotto Netflix con i belli e bravi Millie Bobby Brown, Sam Claflin e Henry Cavill, è un piacere da leggere.

Standard
Libri

“Ti sento”

di Gabriele Ottaviani

Ho diciassette anni, papà. Dovrebbe essere la mia ragazza a dirmi di togliere la maglietta, non tu.

Ti sento, Valentina Torchia, De Agostini. Edoardo è bello, tanto che fa anche il modello. Tutti lo amano, lo bramano, lo desiderano, lo adorano. Tutta la scuola impazzisce per lui. E non solo. Ognuno non può fare a meno di lasciarsi irretire dal suo fascino. Che non è solo una caratteristica: è anche un sentimento. Ma Edoardo non prova sentimenti. Non sente nulla. Per questo è invulnerabile, anche a livello fisico, come un supereroe: perché in realtà quella che pare una dote è una rumorosa assenza, quello che sembra un dono come spesso accade – del resto non si dice che quando Dio vuole punirci avvera i nostri sogni? – è in realtà un castigo, una malattia. Aurora, al contrario, sente tutto, anche troppo, come se, epigona d’Atlante, il peso del mondo gravasse sulle sue spalle. Il loro incontro, in quell’età che è l’adolescenza, e che ha un solo pregio, quello di passare e non tornare, non può dunque che sprigionare un’immensa energia… Intenso, credibile, potente.

Standard
Libri

“Enola Holmes”

di Gabriele Ottaviani

Credo di aver capito come siano andate le cose…

Enola Holmes – Il caso del marchese scomparso, Nancy Springer, De Agostini. Traduzione di Sara Mazzucchi. Harry Bradbeer ne ha fatto un grazioso film per Netflix con Millie Bobby Brown, deliziosa protagonista del nostalgico cult Stranger things, Louis Partridge, Helena Bonham Carter e gli assai belli e altrettanto bravi Sam Claflin e, nelle vesti di Sherlock Holmes, nientedimeno che Henry Cavill: Enola è una sedicenne brillante, e verrebbe da dire che, come il talento per la recitazione tra i Redgrave, ci sia una base di familiarità anche per quel che concerne le abilità investigative. Così un bel giorno succede che… Divertente, frizzante, gioioso: da leggere.

Standard
Libri

“Buongiorno, Wuhan!”

di Gabriele Ottaviani

Ultimamente sta in fissa con la stand-up comedy…

Buongiorno, Wuhan! – Cronache (da casa) di un teenager, due gatti e WeChat durante la pandemia, Sara Platto, De Agostini. Il ventitré di gennaio del duemilaventi è il giorno del compleanno di Matteo. Dodici anni sono una ricorrenza importante, e lui non vede l’ora di festeggiare con tutti i suoi amici, come ciascuno normalmente può fare. Ma di normale quel giorno non c’è niente, perché nella sua città scatta l’allarme, ed è l’inizio della perdita della socialità, della quotidianità, della spensierata leggerezza per ciascuno di noi: stiamo vivendo l’impensabile e l’imprevedibile, e la letteratura, anche quando inventa realtà altre, in verità non fa altro che parlare ai suoi contemporanei delle cose che più loro stanno a cuore, perché siamo fatti per stare assieme, per condividere. Come tutte le cose, le si apprezza pienamente solo quando mancano, ma la riscoperta della dimensione domestica è anche un’occasione per rimettere in ordine le priorità, godersi gli affetti più veri, senza smettere di pensare al futuro: grazioso, tenero, delicato, lieve ma non superficiale.

Standard
Libri

“La mia vita dietro un pallone”

di Gabriele Ottaviani

Abbiamo fatto solo un gol, eppure ci sentiamo come se avessimo vinto il campionato.

La mia vita dietro un pallone, Sara Gama, De Agostini. Gli scorsi campionati del mondo di calcio al maschile hanno visto l’assenza dell’Italia, che come non le capitava da moltissimi anni, e forse sarebbe dovuto accadere prima, per dare almeno in potenza la spinta al mutamento di un movimento che necessita di una profonda rifondazione da molteplici punti di vista, non si è riuscita a qualificare per la fase finale. Le ragazze invece sì, e nel corso dell’omologo torneo globale riservato alle compagini femminili le azzurre hanno brillato, appassionato, vinto, avvinto e convinto, sbaragliando anche i pregiudizi, comunque assurdi e duri a morire: Sara Gama è una delle stelle più fulgide, e con emozione racconta la sua storia di sport, di valori, di sogni e di vita. Da leggere.

Standard
Libri

“La politica raccontata ai ragazzi”

di Gabriele Ottaviani

L’unico modo certo per non realizzare i propri obiettivi è non provare nemmeno a perseguirli…

La politica raccontata ai ragazzi, Giuliano Pisapia, Lia Quartapelle, De Agostini. Il sottotitolo dice già tutto: Perché può essere bella, perché puoi farla anche tu! Verrebbe da dire, però, in realtà, perché deve essere bella. Perché devi farla anche tu. Perché i diritti prevedono i doveri. Perché tutto è un atto politico. Essere educati. Fare il proprio dovere. Essere rispettosi, di sé e degli altri. Fare coming out. Mettere sul davanzale una pianta, che pulisce l’aria per tutti e non le interessa se sei alto, basso, grasso, magro, ricco, povero. La politica è l’arte, nell’accezione più elevata di questo già nobilissimo termine, del bene comune. Sovente però è un coacervo di interessi personali e meschini. Ma si può cambiare. Si deve. E il compito è dei nuovi cittadini. Dei nuovi votanti. Dei giovani. Che devono aver chiaro da subito che non devono disperare, la possibilità c’è per rendere il mondo più simile all’idea che se ne ha e che se ne spera. Giuliano Pisapia, un mandato come sindaco di Milano per il centrosinistra, e Lia Quartapelle, ricercatrice all’istituto per gli studi di politica internazionale, deputata e non solo, scrivono un bel libro, rivolto a tutti.

Standard
Libri

“The kissing booth 2”

71ra2WdLaFL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Il suo fare misterioso accresceva il fascino del nuovo arrivato. Un nuovo arrivato attraente, per giunta. Oggettivamente.

The kissing booth 2 – Un amore a distanza, Beth Reekles, De Agostini, traduzione di Michela Albertazzi. In procinto di tornare anche su Netflix, Elle, Noah e Lee intanto si riaffacciano in libreria: Elle sembra aver finalmente trovato un equilibrio con il suo ragazzo, ma Noah sta per trasferirsi a Harvard per il college, a migliaia di chilometri da lei. Che vuole credere con tutte le sue forze che questo amore saprà sopravvivere alla distanza: però, priva pure dell’appoggio del suo migliore amico Lee, a consolarla e consigliarla, è tutto più difficile. Come se non bastasse, il nuovo vicino di casa, Levi, sembra trovarsi sempre nel posto giusto al momento giusto. Ed è davvero molto, molto, molto carino: ma… Fresco, grazioso, da leggere.

Standard