Libri

“Dal Regno Unito alla Brexit”

download (1).jpgdi Gabriele Ottaviani

La prova suprema per l’agguerrito Governo conservatore giunse nel 1982, quando le forze armate argentine occuparono le Isole Falkland. All’epoca l’Argentina era retta da una dittatura militare di tipo fascista, che eliminava fisicamente i comunisti al suo interno e perseguiva politiche economiche social-stataliste. Di fronte al disastro economico la leadership di Buenos Aires giocò la carta del nazionalismo ed attaccò la Gran Bretagna. Dal punto di vista legale la ragione era con il Regno Unito, senza se e senza ma.

Dal Regno Unito alla Brexit, Fabio Bozzo, Archivio storia. Fabio Bozzo, dottore in Storia, prende per mano il lettore e lo accompagna in un viaggio per le strade d’Inghilterra, al termine del quale si torna realmente più consapevoli di tutte quelle che sono le peculiarità di una realtà così vicina eppure al tempo stesso così distante da noi. Partendo dalle origini per arrivare, passando attraverso l’epoca dell’impero – rimpianta da molti, sia detto francamente – che ha fatto di quella che è stata chiamata finanche l’algida Albione la prima vera superpotenza della storia occidentale, fino ai nostri giorni, alla volontaria uscita dall’Unione Europea – della quale la Gran Bretagna, da sempre rigidamente legata alle proprie tradizioni, alla propria identità, alla propria ostentata unicità, e con lo sguardo tradizionalmente rivolto più verso l’Atlantico che non dal lato del Mediterraneo, non ha mai dato l’impressione di sentirsi davvero parte, se non in merito ai vantaggi, per lo più economici, di cui ha potuto beneficiare – che ha preso il nome di Brexit e che sembra più che altro un giocattolo che si è sfasciato nelle mani dell’ormai da tempo ex premier David Cameron, Bozzo compie un’analisi accuratissima – preziosa e ampia la bibliografia – a livello geopolitico, sociale, culturale, economico e storico, oltre che davvero ricca di particolari. Inoltre, altro elemento molto rilevante, pone interrogativi assai interessanti e stimola la riflessione. Da leggere.

Standard