Libri

“Biscotti della fortuna”

71XOlYlJTgL._AC_UL320_di Gabriele Ottaviani

Poco importava come e quando fossimo divenuti amici…

Biscotti della fortuna, Gabriele Pedullà, Einaudi. Quando la città dorme, Rouge 89, Nel paese dei lucumoni, O a febbraio o a settembre, Il nostro amico, Il re, La morte dura a lungo e, appunto, Biscotti della fortuna, che dà il titolo alla raccolta: scrittore, critico letterario e cinematografico, docente, accademico, saggista e curatore assieme a Sergio Luzzatto dell’Atlante della letteratura italiana, Gabriele Pedullà si immerge, e, quel che più conta, fa immergere, regalandogli riflessioni e benessere, il lettore nei meandri più oscuri e reconditi dell’anima. I suoi personaggi, ben caratterizzati sotto ogni aspetto, sintetizzano infatti compiutamente la fragilità della condizione umana, lo scacco e la sorpresa dinnanzi alla costante del cambiamento: da non farsi sfuggire.

Standard