Libri

“Basta un caffè per essere felici”

di Gabriele Ottaviani

Nel riprendere conoscenza, si ritrovò gli occhi gonfi di lacrime…

Basta un caffè per essere felici, Toshikazu Kawaguchi, Garzanti, traduzione di Claudia Marseguerra. Spesso basta poco per mettere nel giusto ordine le priorità della vita e affrontarla come si deve, per guardare le cose dalla giusta prospettiva. Basta prendersi un po’ di tempo, osservare tutto dalla corretta distanza, rilassarsi, lasciarsi andare, essere un po’ indulgenti con sé stessi e consapevoli che però una volta fatte certe scelte non si può tornare indietro, coccolarsi. Magari, con un buon caffè. Come quello che col proprio aroma ha sedotto Gotaro, che non è mai riuscito ad aprirsi con la ragazza che ha cresciuto come una figlia, Yukio, che per inseguire i suoi sogni non è stato vicino alla madre quando ne aveva più bisogno, Katsuki, che temendo di far soffrire la fidanzata le ha taciuto una dolorosa verità, o Kiyoshi, che… Il passato non passa mai del tutto, ma non è forse così vero che non si possa cambiare: se lo accettiamo, infatti, e ne traiamo insegnamento, può diventare la base per un futuro migliore. Del resto i rimorsi e i rimpianti, come l’ansia, sono inutili e dannosi, e allora perché non provare a correre il rischio di essere sereni e migliori? Incantevole.

Standard