Libri

“L’uomo diventato donna e altri racconti”

di Gabriele Ottaviani

Vivevo col terrore costante di essere scoperto e messo in galera, così mi resi conto che la professione del ladro non faceva per me…

L’uomo diventato donna e altri racconti, Sherwood Anderson, Marsilio, a cura di Anna De Biasio con testo a fronte. Tra i più significativi autori di racconti – ma non solo – che si ricordino, stella di prima grandezza troppo poco nota, vissuto a cavallo fra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, capace di influenzare profondamente Hemingway, che pure non mancò di prenderlo in giro in più occasioni, Faulkner, che non a caso fu uno dei membri del salotto letterario che tenne a New Orleans assieme alla terza moglie, e che rese di fatto protagonista del suo A meeting south, Steinbeck e tanti altri, Sherwood Anderson, dalla prosa crepuscolare ed evocativa, amata da molti, fra cui Francis Scott Fitzgerald, in questa raccolta indaga con accenti sorprendenti e innovativi i segreti, le rivelazioni e le brame, particolari e quindi universali, degli esseri umani. Splendido.

Standard
Libri

“Lullaby Road”

71VHUke7mBL._AC_UL436_.jpgdi Gabriele Ottaviani

La strada si srotolava davanti a me sotto un sole abbagliante, e le colline ricoperte di neve riflettevano i raggi di luce.

Lullaby Road, James Anderson, NN. Traduzione di Chiara Baffa. Walt fa il predicatore, Ginny è mamma, Ben col suo camion fa le consegne lungo la statale numero centodiciassette che attraversa lo stato dello Utah, tra deserto e foreste, montagne e valli, miniere e mormoni: un giorno si imbatte in un bambino. Ispanico. Muto. Lo prende con sé. Qualcuno glielo ha affidato. La provvidenza? E se fosse questa, sarebbe salvifica o destinata al naufragio come l’omonima barca verghiana? Emozionante, travolgente e mozzafiato, questo crime che attanaglia e sorprende dalla prima all’ultima riga, attraverso una stratificazione di raffinati sedimenti filosofici, frasi sentenziose e impeccabili, personaggi stranianti e benissimo caratterizzati, fa immergere il lettore in un meccanismo più grande di lui, che conquista.

Standard
Libri

“La casa che mi porta via”

519YtSOzw2L._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Cosa succederà a te se la tua casa avvizzisce?

La casa che mi porta via, Sophie Anderson, Rizzoli, traduzione di Giordano Aterini. Illustrazioni di Elisa Paganelli. Marinka ha dodici anni e vorrebbe tanto un amico. Uno di quelli veri. In carne e ossa. È ciò che desidera di più al mondo. Ma non è facile se si vive in una casa con le zampe che si sposta in continuazione: eh sì, perché se si è nipoti di Baba Yaga è questo quel che capita. La nonna infatti accompagna le persone nell’aldilà, e si dà per scontato che anche Marinka segua il suo destino: ma ognuno in realtà può costruirsi il proprio, e anche Marinka… Irresistibile, divertente, allegorico, per tutti.

Standard