Libri

“Amuleto celeste”

41m6WYIk5UL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

In quei volteggi Megan ha l’impressione di volare.

Amuleto celeste, Helen Humpreys, Fandango, traduzione di Monica Capuani. Megan Boyd, tra i più importanti e influenti costruttori di esche a mosca per salmoni, costruite in simbiosi con la natura, delle vere e proprie opere d’arte realizzate con materiali preziosi ma anche di recupero, in una casa senza elettricità nel nord della Scozia, amica personale nientedimeno dell’erede al trono d’Albione, il principe Carlo d’Inghilterra, insignita dalla di lui madre, l’augusta regina Elisabetta, di una delle più alte onorificenze britanniche, considerata una solitaria eccentrica che ha sempre rifiutato ogni convenzione, è la protagonista di questa biografia. Che è anche un romanzo. E viceversa. Perché davvero l’amore non ha fatto mai capolino nell’esistenza di Megan? Helen Humpreys, dalla prosa sopraffina, non ne è così convinta… Da leggere.

Standard