Libri

“Sulle strade del Kenya”

di Gabriele Ottaviani

La famiglia di Laura e Boniface ha il pozzo nel cortile…

Sulle strade del Kenya – Una mzungu tra le contraddizioni dell’Africa, Diana Facile, Alpine Studio. Terra affascinante ma senza dubbio difficile da padroneggiare e comprendere per chi non vi sia nato e non possa pertanto che averne un’impressione forse più asettica e distante ma al tempo stesso comunque viziata da una sorta di pregiudizio, anche se magari di altro genere, il Kenya è un crogiuolo di contraddizioni e incredibili sorprese: Diana Facile ne ha attraversato le strade, è venuta in contatto con la sua gente, e lo racconta, con sobria limpidezza. Interessante.

Standard
Libri

“Pagine dal fronte”

di Gabriele Ottaviani

Così si chiude una settimana di passione…

Pagine dal fronte, Lorenzo Carpanè, AlpineStudio. Sandro e Karl sono giovani. Sono armati. Sono nemici. Sono in guerra. E non c’è nulla di più assurdo del più feroce strumento di morte inventato dall’uomo contro l’uomo. Basta uno sguardo, a loro, l’uno negli occhi dell’altro, per capire. E per cambiare. Carpanè dà alle stampe un volume prorompente, magnetico, bellissimo.

Standard
Libri

“Libero di vivere”

di Gabriele Ottaviani

Il problema è che oggi gli inuit non sanno più chi sono grazie a noi…

Libero di vivere – Il racconto di una vita senza limiti, Christian Roccati, AlpineStudio. Scrittore e alpinista di padre valdostano e madre ligure, Roccati conosce un solo limite, quello rappresentato dal tempo e dalla parola ancora, per cui quel che di è fatto conta solo e soltanto in previsione di quello che un domani accadrà: curioso della vita, appassionato d’avventura, affamato di esperienze, narra con toni vibranti e irresistibili di viaggi in giro per il mondo, di nuovi orizzonti, paesaggi diversi, che rendono migliori e più ricchi anche semplicemente leggendo. Da non perdere.

Standard
Libri

“Gli 88 templi di Shikoku”

71GwZWLhGjL._AC_UL320_di Gabriele Ottaviani

Nei campi non c’è nessuno, solo una o due vecchie contadine si muovono nelle risaie.

Gli 88 templi di Shikoku – In Giappone sulle tracce di Kukai, Giuseppe Sala, Alpine Studio. Suggestivo come pochi luoghi al mondo, caratterizzato da peculiarità sotto ogni aspetto che non si ritrovano in nessun altrove, il Giappone è il protagonista assoluto di questo viaggio fisico e spirituale, culturale, sociale, artistico e filosofico per cui il lettore è accompagnato con sapienza, esperienza e sicurezza da Giuseppe Sala, che scrive con semplicità e chiarezza e che fa immergere il lettore in un mare di sensazioni che istruiscono e dilettano.

Standard
Libri

“L’Atlante dell’Insolito”

5174V+sXq1L._SY344_BO1,204,203,200_di Gabriele Ottaviani

Salvation Mountain è a dir poco surreale…

L’Atlante dell’Insolito – Un viaggio tra i luoghi del divenire, Vanessa Marenco, Alpine Studio. Nulla è più rassicurante delle abitudini. Le consuetudini sono una calda trapunta che ci tiene compagnia quando il freddo della vita si fa più intenso, ma se si resta sempre nella propria comfort zone non si migliora mai. La scoperta si nutre anche di stranezze, di qualcosa di insolito, di imprevisto, di bellezza inattesa, trascurata, ignorata, sottovalutata: è attraverso questi luoghi, mutevoli, fragili, preziosi, in pericolo, misconosciuti, tra Asia, America ed Europa, che Vanessa Marenco guida il lettore, regalandogli la ricchezza della conoscenza, dell’evoluzione, della linfa vitale e salvifica del cambiamento, della speranza.

Standard
Libri

“A piedi”

81bOFQyPsWL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Da Teglio a Chiuro il percorso è bellissimo…

A piedi – Vagabondare tra i Cammini d’Italia e d’Europa, Silvia Tenderini, Alpine Studio. A quanto pare camminare è diventata una moda: in realtà è l’attività più antica, naturale e immediata del mondo. Che cos’è, del resto, che i genitori attendono con ansia, oltre alla prima parola, sopra ogni altra cosa, del proprio bambino nato da poco, se non i primi passi, simbolico e forse davvero definitivo taglio del cordone ombelicale? La mano si stacca da quella adulta, e si va ad affrontare l’avvenire. Affrontare, invece, però, un itinerario, non è cosa che si possa sottovalutare o alla quale rapportarsi con mera e cieca spavalderia: l’impegno è però ripagato dalla scoperta. Della storia, della natura, dell’ambiente, delle insospettabili e insospettate, anche perché spesso mai messe alla prova, risorse del nostro corpo: Silvia Tenderini accompagna il lettore per il vecchio continente con garbo, competenza e sapienza. Da leggere, per magari, un giorno, decidere di mettersi in marcia e immergersi nella bellezza.

Standard
Libri

“Deviazioni”

91Oi1ZXYT9L._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Ho quindi aperto la porta e sono partita…

Deviazioni – Storie e luoghi dal mondo, Ulrike Raiser, Alpine Studio. Il turismo si muove di norma per sentieri assai battuti, il viaggio no, il viaggio ha un che di avventuroso, è un riconoscimento, una scoperta, un’agnizione, un dialogo col mondo, la natura e sé medesimi per crescere, un’esigenza insita sin dalla notte dei tempi nell’animo dell’uomo, che in fondo fatto non è per viver come un bruto, ma per seguir virtute e canoscenza: Ulrike Raiser, con dovizia di particolari, guida il lettore, descrivendogli nel dettaglio ogni aspetto, soddisfacendo con garbo e cura qualsivoglia curiosità, per i cinque continenti, in posti impervi, isolati, poco noti, incontaminati, selvaggi, affascinanti, luoghi che, racconta l’autrice, sono stati loro stessi a sceglierla, non il contrario. Splendido.

Standard
Libri

“Le forme dell’India”

download (5).jpgdi Gabriele Ottaviani

L’arrivo e la dipartita da Varanasi sono viaggi notturni, cupi, lunghi…

Le forme dell’India, Silvio Grocchetti, Alpine Studio. È uno dei paesi più grandi, popolosi, affascinanti e contraddittori del globo, è fatto di roccia e d’acqua, che in quanto tale non ha forma, e dunque le ha tutte, colonia più che sfruttata fino a poco oltre settant’anni fa, vi hanno messo piede i più importanti fra gli intellettuali d’ogni latitudine e d’ogni tempo, ognuno di loro riportando una propria testimonianza: Silvio Grocchetti dipinge un affresco di viaggio ed emozione, corredato da belle, interessanti e significative immagini, con prosa diaristica, tra memoriale e cronaca. Intenso, intrigante, istruttivo.

Standard
Libri

“La mia Cuba”

5151kZhGYCL._AC_US218_ (1).jpgdi Gabriele Ottaviani

Il cosiddetto “complotto Castro” era stato decapitato.

La mia Cuba, Eduardo Manet, AlpineStudio, traduzione di Marco Bosonetto. Scrittore e cineasta francese di origini spagnole ormai prossimo ai novant’anni, seguace degli insegnamenti di Jacques Lecoq, attore tra l’altro nel ruolo di Emilio nel film con Isabelle Huppert diretto dalla di lei sorella Caroline, Sincerely Charlotte, Eduardo Manet, nato all’Avana, racconta non solo la sua vita, dando un’impressione di estrema sincerità, freschezza e schiettezza, non lesinando però d’altro canto nemmeno delicatissimi accenti lirici, ma un intero mondo, un luogo che è crocevia storico ed emozionale, politico, sociale, culturale: un volume semplicemente imprescindibile.

Standard
Libri

“Il cuore e l’abisso”

download (1).jpgdi Gabriele Ottaviani

Nel 1946 Felice ritornò in un’Italia che intendeva seppellire il ventennio della dittatura fascista, anni da incubo.

Il cuore e l’abisso – La vita di Felice Benuzzi, Rory Steele, Alpine studio. Prefazione di Sergio Romano. Revisione italiana di Marcello Manzoni. Felice Benuzzi è stato un diplomatico, un funzionario coloniale, uno scrittore e un alpinista italiano nato nel millenovecentodieci a Vienna e venuto a mancare settantotto anni dopo a Roma. Nel millenovecentoquarantuno fu internato dagli inglesi insieme a Giovanni Balletto e Vincenzo Barsotti nel Camp 354 presso Nanyuku in Kenya. Due anni dopo i tre evasero per diciassette giorni con l’unico intento di scalare il Kirinyaga. E non è certo l’unica impresa di una vita senza dubbio niente affatto ordinaria: Rory Steele la racconta con brillantezza, passione e asciutta semplicità. Da leggere.

Standard