Libri

“Adulterio e altre scelte”

9788862616713_0_0_300_75.jpgdi Gabriele Ottaviani

Quando lui la guardava, lei vedeva nei suoi occhi le luci dell’amore e della pietà.

Adulterio e altre scelte, Andre Dubus, Mattioli 1885, traduzione di Nicola Manuppelli. Si dice che l’amore sia quella cosa che inizia per a e finisce con corna, ma al di là degli scherzi e del cinismo certo è che non è facile mantenersi fedeli, dato che ognuno di noi è in continuo mutamento, finanche cellulare: altrettanto sicuro è il fatto che la prosa di Dubus sia in assoluto tra le migliori che si possano trovare, e la traduzione ne esalta, come d’abitudine, la pregiata tessitura (è da lui che trae origine In the bedroom, tanto per dire). Qui, in questa che, datata millenovecentosettantasette ma modernissima, è la sua seconda formidabile raccolta di racconti, indaga le dinamiche che sottendono alle varie tipologie di relazioni umane, fatte di bivi, fragilità, dubbi e compromessi.

Standard