Libri

“2084”

81kLwS2WQWL._AC_UY218_di Gabriele Ottaviani

Si avvicinava intanto la data prevista per la mostra dei quadri di Livia…

Bello, avvincente, geniale, divertente, appassionato, appassionante, brillante, ricco di sfumature, raffinato, variopinto, distopico (ma neanche poi tanto), orwelliano, espressione di un mondo che non esiste, perlomeno non ancora, ma inventando il futuro parla dell’ipocrisia della nostra storia: altro che “quello del tennis”, come con vezzosa neghittosità ama definirsi; ammesso e non concesso che si possa infatti trattare di una diminutio, va detto che comunque Gianni Clerici è un narratore semplicemente formidabile. Qualora ve ne fosse bisogno questo nuovo romanzo, evocativo e lapidario sin dal titolo e dalla copertina, lempickiana, lo conferma: 2084 – La dittatura delle donne, edito da Baldini e Castoldi, tratteggia il ritratto di una società gerarchica governata da vere e proprie Amazzoni che, come un alveare, riserva al maschile le più umili mansioni. da non perdere.

Standard