infinity

Infinity festeggia Robert De Niro

unnamedPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Domani 17 agosto compie 74 anni il celebre Robert De Niro e sugli schermi di Infinity potrete festeggiarlo guardando alcune dei suoi celebri film a catalogo. Tra i tanti impossibile non menzionare “Il Padrino II” di Francis Ford Coppola che racconta storia di Vito,  giovane ragazzo siciliano che raggiunge gli Stati Uniti. Prende il nome di Vito Corleone e si fa strada a Little Italy, costruendo un impero del crimine imperniato su case da gioco e prostituzione. Lascia questo impero al figlio Michael, che anni dopo si trova a meditare sul futuro dell’onorata famiglia.

In “Disastro a Hollywood”, sagace satira sul mondo di Hollywood, De Niro torna a lavorare con Barry Levinson, premio Oscar per “Rain Man – L’uomo della pioggia”, mentre in “Quei Bravi Ragazzi”, storia di mafia nei quartieri poveri di New York,  viene diretto da Martin Scorsese. 

Ancora mafia in “Prima di mezzanotte”, mentre cambiamo scenario con “Sleepers”, thriller dal cast importante (Robert De Niro, Kevin Bacon, Brad Pitt, Billy Crudup, Dustin Hoffman, Vittorio Gassman, Minnie Driver, Terry Kinney, Ron Eldard), ambientato nell’East Side di Manhattan, nell’estate del 1966. Passiamo alla commedia familiare “Stanno tutti bene”, remake dell’omonimo film del 1990 diretto da Giuseppe Tornatore e interpretato da Marcello Mastroianni. In questo caso la regia è affidata a Kirk Jones (Svegliati Ned, Tata Matilda), mentre il protagonista di questa agrodolce pellicola è proprio Robert De Niro.

Seconda prova dietro la macchina da presa (dopo Bronx del 1993) per il premio Oscar con “The good Shepherd”, che affronta un periodo storico cruciale per rappresentare la degenerazione di una società dominata dalla paranoia. Notevoli la struttura narrativa a incastro e l’approfondimento delle caratterizzazioni. Cast delle grandi occasioni, trainato da Matt Damon (Sopravvissuto – The Martian) e Joe Pesci (Quei bravi ragazzi).
Nel thriller d’azione “Bus 657” sarete catturati dalla storia di un padre che, disperato e senza mezzi economici, per far fronte ai costosi trattamenti medici di cui necessita la figlia, decide di progettare un furto nel casinò nel quale lavora da molti anni e di cui “Il Papa”(Robert de Niro) è il proprietario. Chiudiamo, infine, con “Colpevole d’omicidio”, pellicola ispirata ad una storia realmente accaduta, in cui Robert De Niro veste i panni di Vincent Lamarca, detective della polizia di New York.

Standard
infinity

“Diana, nostra madre”

unnamedPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Infinity annuncia l’arrivo sulla piattaforma del documentario “Diana, nostra madre: la sua vita e l’eredità”, che celebra la vita e l’opera di Diana, Principessa del Galles, nel ventesimo anno dalla sua tragica morte. Si tratta di un documentario senza precedenti, costruito intorno a interviste con HRH Il duca di Cambridge e HRH Principe Harry, nelle quali entrambi parlano apertamente della madre e rendono omaggio ai molti modi in cui la sua influenza ha forgiato le loro vite.

Le Loro Altezze Reali offriranno anche le proprie prospettive sul  prezioso contributo unico della Principessa alla vita pubblica, incluse le sue opere umanitarie. Mine terrestri, lutti infantili, HIV e AIDS sono state tra le tematiche a lei a cuore nel corso della sua vita.

Il film, che sarà disponibile su Infinity dal primo settembre, includerà anche i contributi individuali di molte figure chiave della vita della Principessa e di nuovi materiali d’archivio. Attraverso le riflessioni personali e intime dei suoi due figli, dei suoi amici e della famiglia, molti dei quali non hanno mai parlato prima, il documentario offrirà nuove e rivelative intuizioni alla principessa Diana, figura iconica che ha toccato la vita di milioni di persone.

Il documentario è realizzato da Oxford Films, produttori della “Our Queen at 90” di ITV; il produttore esecutivo del film di Oxford Films è Nick Kent e il produttore/regista è Ashley Gething.
Nick Kent ha affermato: “Questo film mostrerà la principessa Diana in un modo che non è mai stato visto prima, attraverso le due persone che la conoscevano meglio”.

Standard
infinity

Infinity e i Coen

downloadPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Su Infinity arriva l’eclettismo dei fratelli premi Oscar Joel e Ethan Coen con 4 pellicole scintillanti e originali.
Iniziamo con “Ave, Cesare!”, film molto divertente e pieno di citazioni per gli amanti del cinema, interpretata da Josh Brolin, George Clooney, Ralph Fiennes, Tilda Swinton, Channing Tatum, Scarlett Johansson, Jonah Hill e Frances McDormand, che racconta l’età d’oro di Hollywood con una trama di spionaggio vivace e piena di ritmo.
Quando la star cinematografica più importante del mondo svanisce nel nulla e i suoi rapitori pretendono uno spropositato riscatto per la sua libertà e incolumità, sono i nomi di grande calibro a Hollywood a doversi adoperare per risolvere il mistero che avvolge la vicenda. Lo spettatore si ritroverà così in una storia che unisce i toni della commedia con la suspense del giallo, infilandosi dietro le quinte dell’industria della celluloide e rivelando inattesi drammi e divertenti sorprese, in un film che esalta in pieno l’inventiva dei fratelli Coen. Il lavoro di Eddie Mannix (Brolin) come “fixer” dello studio inizia ancor prima dell’alba, quando deve arrivare prima della polizia per scongiurare l’arresto di una delle stelle della Capitol Pictures fermata per comportamenti poco ortodossi. Un lavoro mai noioso e senza orari. Ogni film prodotto dallo studio porta grane e Mannix ha il gravoso compito di trovare una soluzione per tutto…

È una spy story anche quella di “Burn After Reading”, pellicola che ha aperto fuori concorso la sessantacinquesima edizione del Festival di Venezia. Un racconto bizzaro e stravagante che racchiude al suo interno anche vicende d’amore e tradimenti: due istruttori di palestra, per puro caso, si impossessano delle memorie di un ex agente CIA e decidono di ricattarlo. Contestualmente, anche Harry, amante di Katie, moglie dell’agente, ha rapporti molto “intimi” con i due personal trainer. Un divertissement in puro stile Coen, caustico e grottesco, con dialoghi irresistibili e attori in gran forma. Una sgangherata ma raffinatissima pellicola con George Clooney (Michael Clayton), Frances McDormand(Fargo), John Malkovich (Le relazioni pericolose), Tilda Swinton (Io sono l’amore) e Brad Pitt (Seven).

In a “Serious man” interpretato da Michael Stuhlbarg, Fred Melamed, si cambia registro: siamo nella periferia di Mineapolis, la moglie Judith annuncia a Larry Gopnik, professore ebreo del Midwest, di volerlo lasciare perché ha una relazione con Sy Ableman, vecchio amico di famiglia. A complicargli le cose suo fratello Arthur, che vive nel salotto di casa e non fa niente tutto il giorno, il figlio Danny, nella fase adolescenziale, e la figlia Sarah, spirito libero…

Con “L’uomo che non c’era”, premio alla miglior regia, ex aequo con Mullholand Drive diDavid Lynch al Festival di Cannes 2001, sugli schermi di Infinity potrete godere di una delle opere più malinconiche e toccanti dei geniali fratelli Joel e Ethan Coen. Il premio Oscar Billy Bob Thorton (Lama tagliente, Babbo bastardo) è il mite barbiere Ed Crane che cerca di ricattare l’amante di sua moglie per poi investire una ingente somma di denaro nel lancio di una catena di tintorie di lavaggio a secco. Il suo piano gli sfuggirà presto di mano. Nel cast figurano il premio Oscar Frances McDormand (Quasi famosi, Olive Kitteridge), il compianto James Gandolfini (I soprano, Romance & Cigarettes) e una giovane Scarlett Johansson (Lost in translation, The Avengers).

Standard
infinity

Agosto con Infinity

download.jpegPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Parti in vacanza con Infinity e vivi un’estate da ricordare ricca di emozioni con titoli strepitosi. I contenuti di Infinity possono seguirti ovunque sei, anche lontano dalla connessione internet, grazie alla funzione Download & Go, si possono scaricare su smartphone, tablet e pc e puoi portarli sempre con te.
Il mese di agosto inizia con “Room” (3 agosto) e la straordinaria storia di Jack, vivace bambino di 5 anni e sua madre, interpretata da Brie Larson (vincitrice dell’Oscar 2016 come migliore attrice protagonista): entrambi vivono intrappolati in uno spazio senza finestre di 3 metri per 3, la stanza. In loro l’idea della fuga si concretizza sempre più, fino a portarli in un posto totalmente sconosciuto: il mondo reale.
Sempre dal 3 agosto sarà disponibile “Divergent”, pellicola tratta dal best seller di Veronica Roth per la regia di Neil Burger con Shailene Woodle,Theo James e Kate Winsle, ambientata in un mondo futuristico dove le persone sono divise in distinte fazioni sulla base delle loro personalità. Beatrice “Tris” Prior (Shailene Woodley) è una “divergente” e non può essere inserita in nessuno dei gruppi esistenti. La protagonista deve capire perché essere diversi è così pericoloso e temibile, prima che sia troppo tardi.
È poi la volta dell’esilarante “Ave, Cesare!”dei fratelli Coen in cui non potrete che esser rapiti dal cast d’eccezione che recita nomi da capogiro: Scarlett JohanssonChanning TatumJosh BrolinRalph Fiennes,George Cloone. Cambio d’atmosfera con  “Home – a Casa”, (con le voci di Jim ParsonsRihanna e Jennifer Lopez) che l’11 agosto ci stupirà con l’adorabile Oh, alieno emarginato dai suoi stessi simili che stringe un’amicizia inaspettata con la ragazza Tip. Grazie al loro legame entrambi scopriranno cosa significa la parola casa.
Il mio grosso grasso matrimonio greco 2” (13 agosto), sequel della famosa pellicola del 2002, racconta di come Toula e Ian si trovino ad affrontare i loro problemi coniugali, dopo aver trascurato il loro matrimonio; tutto questo quando la rivelazione di un segreto della famiglia Portokalos, radunerà insieme tutti i membri della famiglia per un nuovo e anche più grande matrimonio greco.
“Cake” (29 agosto), film di Daniel Barnz, vede una Jennifer Aniston fuori dai soliti schemi, immersa in un ruolo difficile e drammatico, quello di Claire, donna sopravvissuta per miracolo a un terribile incidente…
Infinity Première
Con la pellicola dedicata alle famiglie “Max 2 – White House Hero”,  entriamo nella Casa Bianca: qui Max incontra TJ, un ragazzino di 12 anni che è il figlio del presidente, mentre appartenente al genere fantasy è “Kong Skull Island” (dal 25 al 28 agosto) in cui all’indomani del ritiro delle truppe americane dal Vietnam, due scienziati convincono Washington a finanziare una missione segreta alla scoperta di un’isola nel sud del Pacifico. Quando gli elicotteri superano la nube tempestosa che nasconde l’isola al mondo esterno, gli scienziati si imbattono in un temibile e gigantesco gorilla, venerato come un dio e chiamato Kong. La loro missione di scoperta si trasforma presto in una lotta per la sopravvivenza.
La famiglia Tucci di “Poveri ma ricchi” torna su Infinity dal 18 al 24 agosto, mentre sempre in modalità replay (dal 4 al 10 agosto) “La vita scandalosa di Lady W” vede Natalie Dormer (Margaery Tyrell de Il Trono di Spade) nel ruolo della controversa Lady Seymour Worsley che sposa un uomo, Sir Richard, il quale costringe la moglie a giacere con i propri amici.
Serie TV
Disponibile l’imperdibile seconda stagione di “Blindspot” che dal 30 agosto arriva su Infinity per incuriosirvi con misteriosi crimini. Un’affascinante giovane donna viene trovata nuda a Times Square, con il corpo completamente ricoperto di intricati tatuaggi tra i quali ne spicca uno disegnato sulla sua schiena: il nome dell’agente speciale dell’FBI Kurt Weller. Gli agenti si rendono rapidamente conto che ogni segno sul suo corpo è un crimine da risolvere, portandoli più vicino alla verità sulla sua identità e sui misteri da svelare.
Seconda stagione anche per Chicago Med (9 agosto), nella quale troveremo nuovamente protagonisti i medici dell’ospedale di Chicago. La squadra di Chicago Med è sempre pronta a curare nel miglior modo possibile i propri malati, senza tralasciare le loro relazioni interpersonali.
Dal 2 agosto il detective Nick Burkhardt, ultimo discendente di una famiglia di cacciatori chiamati col nome “I Grimm”, combatterà per la terza stagione, le creature soprannaturali grazie alla sua particolare abilità: vedere il lato oscuro delle persone che lo circondano.
Dal 16 agosto sarà disponibile la serie francese La Main Blanche (I delitti della salina) nche narra della preziosa collaborazione tra Franck Mercoeur, capitano della polizia di Saint Nazaire e Marion Ravel, antropologa forense della sede del palazzo di giustizia di Parigi.
Infine il 23 sarà disponibile su Infinity “Dc Legends of Tomorrow” in cui Rip Hunter ha il compito di mettere insieme un disperato gruppo di eroi e criminali con il solo scopo di fermare a Vandal Savage, pericoloso criminale che ha trascorso gli ultimi 6,000 anni tentando di annientare il mondo.

Standard
infinity

Harrison 75

unnamedPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Ha raggiunto il traguardo dei 75 anni e mantiene ancora intatto il fascino dirompente di Indiana Jones. È passato qualche decennio da quando vestiva i panni del famoso e sagace archeologo, ma Harrison Ford che festeggia oggi gli anni, non ha mai fatto dimenticare le avventure del suo fortunatissimo personaggio che ha incantato e rapito gli occhi di milioni di spettatori.
Rivivere le atmosfere della saga è facile con Infinity: sui nostri schermi è infatti possibile vedere le 4 celebri pellicole:

I PREDATORI DELL’ARCA PERDUTA
STATI UNITI D’AMERICA 1981 – Indiana Jones, insegnante di archeologia negli anni ’30, è incaricato dal governo americano di ritrovare l’Arca dell’Alleanza, uno scrigno di legno che contiene le tavole dei Dieci Comandamenti….

INDIANA JONES E IL TEMPIO MALEDETTO
STATI UNITI D’AMERICA 1984 – In un metastorico 1935 l’archeologo americano Indiana Jones tratta l’acquisto di una rara e sacra pietra preziosa, ma e’ costretto alla fuga in compagnia della cantante Willie Scott e del piccolo Short Round verso l’Himalaya e l’India misteriosa.

INDIANA JONES E L’ULTIMA CROCIATA
STATI UNITI D’AMERICA 1989 – L’archeologo Indiana Jones libera il padre sequestrato dai nazisti in un castello in Germania e con lui parte alla ricerca del Santo Graal, la coppa leggendaria in cui Cristo bevve durante l’ultima cena.

INDIANA JONES E IL REGNO DEL TESCHIO DI CRISTALLO
STATI UNITI D’AMERICA 2008 – Nel 1957, durante la Guerra Fredda, Indy e Mac sono riusciti a salvare la pelle riparando dalle truppe sovietiche in un remoto centro d’aviazione nel deserto del Southwest. Tuttavia, quando Indy, il professor Jones, torna finalmente alla vita normale e al suo Marshall College si rende conto che le cose stanno andando sempre peggio. Il decano del college lo avverte, in amicizia,che le sue ultime missioni lo hanno reso tanto sospetto agli occhi del governo americano da aver addirittura chiesto all’università di allontanarlo dall’insegnamento. Mentre si aggira sconsolato appena fuori città, Indy incontra il giovane ribelle Mutt Williams che gli fa una proposta irrinunciabile per un archeologo che si rispetti…

Standard
infinity

Arrow al completo

AR518a_0404b_9cb3cf24Pubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Da oggi 12 luglio sono disponibili su Infinity tutti gli episodi di “Arrow”, dalla prima alla quinta stagione. Oliver Queen, playboy miliardario, torna a casa dopo aver passato cinque anni su un’isola deserta, in seguito ad un naufragio. Nelle vesti dell’eroe solitario “Arrow”, decide di combattere il crimine e la corruzione dilaganti nella sua città.
Nella quinta stagione gli spettatori di Infinity dovranno prepararsi a diverse novità: la formazione di un nuovo Team Arrow e l’ingresso nel cast di nuovi attori come Rick Gonzalez (Wild Dog), Joe Dinicol (Ragman) e Juliana Harkavy (Dinah Drake). Sempre nella quinta stagione anche il centesimo episodio della serie che è anche la terza parte del mega-crossover in quattro parti con SupergirlThe Flash e Legends of Tomorrow.
Infinity è pronta a scoccare tutte le frecce di Arrow!

Standard
infinity

Omaggio a Villaggio

unnamedPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Infinity rende omaggio alla comicità paradossale dei personaggi tragicomici interpretati da Paolo Villaggio in alcune tra le sue più celebri pellicole.

1) Brancaleone alle crociate (1970) Mario Monicelli, seguito ideale de L’armata Brancaleone, in cui interpreta l’esilarante Thorz l’alemanno. In viaggio, con una torma di straccioni, alla conquista del Santo Sepolcro, Brancaleone da Norcia perde in battaglia tutti i suoi compagni, per cui, disperato, invoca la ‘Morte’. Una volta in sua presenza pero’, si spaventa e chiede una proroga, che gli viene concessa. Salvata la vita a un neonato, figlio di un re normanno, si rimette in cammino con una nuova, cenciosa armata, per riportarlo al padre, partito per le Crociate. Strada facendo, strappa dal rogo una giovane strega, accoglie al suo seguito un lebbroso, visita un eremita rintanato in una grotta, rintuzza un tentativo di uccidere il piccolo principe e, infine, scorta il papa Gregorio VII in visita a uno stilita appollaiato sulla sua colonna….

2) Fantozzi (1975) E’ impossibile parlare del Villaggio cinematografico senza citare il suo marchio di fabbrica, la sua creatura più riuscita: Fantozzi. Adattamento dell’omonimo romanzo pubblicato nel 1971, il film sul ragioniere più sfortunato e popolare d’Italia è un capolavoro assoluto di cui è stato già detto e scritto tutto. Una curiosità, allora: Fantozzi avrebbe dovuto approdare sul grande schermo già nel 1971 e a dirigere la pellicola avrebbe dovuto essere Salvatore Samperi, regista di Malizia, poi sostituito da Luciano Salce.

3) Il secondo tragico Fantozzi (1976), regia di Lucia Salce. E’, per stessa ammissione di Villaggio, il film più riuscito della saga del mitico ragioniere. Contiene scene memorabili come quella della Corazzata Kotiomkin, per cui, ancora oggi, Villaggio meriterebbe novantadue minuti d’applausi.

4) Quelle strane occasioni – episodio Italian Superman, regia di Nanni Loy (1976)
Giobatta è un emigrato italiano, che vive ad Amsterdam nei Paesi Bassi, dove tenta di sbarcare il lunario vendendo lupini e castagnaccio (che chiama kastanjakken e italian lupinen) ma gli affari vanno male. Una sera, durante una rapina, uno degli aggressori lo tasta in cerca di soldi e si accorge che è un superdotato; viene quindi portato a forza dal proprietario di un night. Lì firma un ricco contratto per recitare da protagonista di uno spettacolo porno dal vivo. Per nascondere il fatto alla moglie e giustificare i lauti guadagni dice di essere diventato il fornitore di castagnaccio della casa reale olandese.
Viene però scoperto quando la moglie, trascurata a letto, si reca proprio nel locale dove lavora; ne nasce una discussione con la consorte, sessualmente inappagata, che decide di prendere parte anche lei allo spettacolo del marito. Ma Giobatta non riesce ad avere un’erezione in pubblico di fronte alla moglie e viene messo a fare il portiere del locale, mentre la moglie diviene la principale attrazione del locale, accoppiandosi con l’aitante Mustafà, un turco di gran lunga più dotato di Giobatta.

5) Fracchia la belva umana (1981) Ispirata al film di John Ford Tutta la città ne parla, questa frivola e disimpegnatissima commedia diretta da Neri Parenti è, secondo il modesto parere di chi scrive, una delle pellicole più divertenti interpretate da Villaggio. Merito del comico genovese e degli altri bravissimi attori: Lino Banfi, Gigi Reder, Anna Mazzamauro e Sandro Ghiani su tutti.

5) Squadra di Ladri (1986), di Neri Parenti
Tre poveracci campano arrangiandosi come possono. Un tal Aliprando, che si fa passare per loro zio, li assolda per costituire una societa’ a delinquere: sotto la sua guida dovranno imparare a svaligiare le piú fornite gioiellerie…

6) I Pompieri (1985) di Neri Parenti, con  Paolo Villaggio Lino Banfi, Massimo Boldi, Christian De Sica, Andrea Roncato, Ricky Tognazzi e Gigi Sammarchi.
Nel Corpo dei Vigili del fuoco di Roma si costituisce la Squadra n. 17, composta da giovani che prestano la propria opera in sostituzione del servizio di leva, o uomini più attempati, richiamati per addestramento. Oltre al comandante, le leve sono in cinque e gli equivoci e gli incidenti non mancheranno di certo…

7) Le comiche (1990), di Neri Parenti
Qui Paolo Villaggio fa coppia con Renato Pozzetto. L’intesa tra i due è ottima e i risultati più che buoni.
Due modesti comici in fuga davanti ad una locomotiva escono dallo schermo del cinema e si trovano immischiati in avventure quotidiane. Restauratori in una Chiesa dove si celebra un matrimonio, finiscono con lo sconvolgere gli sposi, gli invitati e il rito stesso. Assunti da un benzinaio, danno prova di storditaggini distruggendo la stazione di servizio. Così presso un albergo sulle Alpi dove, sempre a causa dei guasti provocati come piazzisti di una macchina schiumogena lavapavimento, sono obbligati dal padrone a far da sguatteri per ripagare i danni. Impassibili, i due diventano agenti di pompe funebri (ancora guai) per passare a collezionare piccoli incidenti su di una spiaggia gremita di vacanzieri e finire come sosia di due mafiosi siculi, che li hanno destinati a morire ammazzati al loro posto. Le avventure avranno termine solo con il rientro nello schermo del cinema, mentre la gente si allontana perché lo spettacolo è finito…

8) Fantozzi alla riscossa (1990), regia di Neri Parenti
Non basta la pensione a neutralizzare il ragionier Fantozzi, che si cimenta come manager della sgraziata nipote in cerca di fortuna cinematografica e come giudice popolare in un processo di mafia. Ci guadagna un mare di guai, finisce prima in carcere, poi dallo psicanalista, infine messo in ridicolo da un libro che la moglie ha scritto su di lui. Ma neanche questa valanga di sciagure frena il suo febbrile attivismo…

9) Le nuove comiche (1994), regia di Neri Parenti
Squadra che vince non si cambia. Ritorna la coppia Villaggio- Pozzetto. Nel primo episodio  Paolo e Renato, due elettricisti, sono chiamati a riparare un guasto in un teatro, dove si rappresenta il balletto di Prokofiev ‘Giulietta e Romeo’. Forniti di un ‘gruppo elettrogeno di ciclisti’ che generano corrente pedalando infaticabilmente, si ingegnano di trovare il guasto, seminando lo scompiglio sul palcoscenico e nell’orchestra, mescolandosi ai ballerini e riducendo il coreografo sull’orlo del suicidio. Secondo episodio. Paolo e Renato giungono ad un campeggio con un’automobile che allungata diventa una vera abitazione multifunzionale, e si innamorano di una giovane salvata dalle acque ed in rotta col fidanzato…

10) Camerieri (1995), regia di Leone Pompucci
Il vecchio proprietario del ristorante Eden ha venduto l’immobile ad un mobiliere della zona, che proprio in quel ristorante festeggia le nozze d’oro dei genitori. Per il maitre Loris Bianchi (Paolo Villaggio), Mario (Diego Abatantuono), il cameriere Agostino (Marco Messeri) e il cuoco Germano (Antonio Catania), quella è l’occasione per farsi confermare dal nuovo proprietario…

11) Quelle strane occasioni (1976) di Luigi Comencini, Luigi Magni con Paolo Villaggio, Stefania Sandrelli, Alberto Sordi, Nino Manfredi.

Standard