Cinema, giffoni 2022

“Minions 2”

di Gabriele Ottaviani

Minions 2. Come ha fatto Gru a diventare cattivissimo? Questa è la domanda a cui risponde la nuova avventura dei buffi e irresistibili Minions, che ha divertito e fatto ridere di gusto nella splendida cornice di Giffoni tutta la platea degli astanti che hanno assistito alla proiezione nella sala cinematografica da sempre intitolata non solo a uno dei più grandi cineasti della storia, ma anche se non soprattutto a colui che ha definito il festival che ha luogo ormai da oltre mezzo secolo grazie all’inesausto, concreto e visionario impegno di un appassionato come Claudio Gubitosi, che ha fatto davvero zampillare l’acqua nel deserto, nella deliziosa cittadina dell’entroterra salernitano, come la più necessaria delle rassegne dedicate alla settima arte, ossia François Truffaut: Gru è un frugoletto con un idolo, e il sogno di diventare un supercattivo, anche per lasciarsi alle spalle il senso di solitudine ed esclusione che lo attanaglia, e stavolta sembra davvero essere giunta l’occasione propizia… Da vedere, per grandi e piccini.

Standard