fumetti

“Dylan Dog Magazine 7”

di Gabriele Ottaviani

Dylan Dog Magazine – 7. Centosettantasei pagine, due storie inedite, news e servizi a colori: la nuova uscita della rivista dell’indagatore dell’incubo affronta il tema del folk horror, tributa un omaggio a Daria Nicolodi, cita Romero e Lovecraft e fa vivere al lettore intriganti avventure. Da non perdere.

Standard
fumetti

“Dylan Dog 412”

di Gabriele Ottaviani

Dylan Dog 412. Se al cinema l’annata è stata ottima, per l’indagatore dell’incubo è pessima: Una pessima annata è infatti il titolo del volume, soggetto e sceneggiatura di Alessandro Bilotta, disegni di Luca Casalanguida, copertina di Gigi Cavenago, intrigante, avvincente, mozzafiato, travolgente e trascinante che vede Dylan Dog alla mercé di un loschissimo figuro. Ma… Da non perdere.

Standard
fumetti

“Dylan Dog Old Boy 4”

di Gabriele Ottaviani

Odio il Natale…

Dylan Dog Old Boy 4. Copertina, decisamente accattivante, di Raul e Gianluca Cestaro. Il Natale infinito, soggetto e sceneggiatura di Alberto Ostini, disegni di Luigi Piccatto, Renato Riccio e Matteo Santaniello, e Per pagare e per morire, disegni di Sergio Geraci e soggetto e sceneggiatura di Tito Faraci, sono le due storie che fanno splendida mostra di sé in questo volume a tinte horror in cui l’atmosfera delle feste si macchia di sangue, tra brividi e avventure ad altissima tensione: da non perdere.

Standard
fumetti

“Dylan Dog Color Fest 35”

di Gabriele Ottaviani

Dylan Dog Color Fest 35. La nuova uscita dello speciale trimestrale a colori del personaggio inventato, con raro genio, da Tiziano Sclavi ne narra altre tre imperdibili avventure inedite, nelle quali, rispettivamente, si trova a dover far fronte all’ignobile tratta subita da alcune ragazze, forse vittime nientedimeno che di una megera, alle visioni che tormentano la ragazza che ama e al dolore di uno scrittore di fantascienza, che un giorno risvegliatosi si ritrova senza la compagna di una vita, come se lei, a parte che nei suoi ricordi, non fosse mai esistita… Un grande dono per tutti gli appassionati.

Standard
fumetti

“Dampyr”

di Gabriele Ottaviani

Dampyr – Il licantropo di Matera, Sergio Bonelli editore. Capitale della cultura europea l’anno scorso, quando ancora si poteva viaggiare, la città lucana, il capoluogo dei sassi che ha stregato Mel Gibson e Pier Paolo Pasolini, tra i numerosissimi, è la protagonista indiscussa di questa nuova avventura avvincente, appassionante, convincente e ammaliante da ogni punto di vista, in cui a ogni pagina si moltiplicano i colpi di scena e i seducenti intrighi: da non perdere.

Standard
fumetti

“Dylan Dog 410”

di Gabriele Ottaviani

Dylan Dog 410. Con testi di Claudio Chiaverotti, disegni di Pietro Dall’Agnol e Francesco Cattani, copertina di Gigi Cavenago, Sergio Bonelli editore. La notte eterna che si dipana attraverso queste magnetiche tavole è quella, buia oltre ogni dire, concreta e al tempo stesso decisamente allegorica, in cui Londra sprofonda dopo che alcuni adoratori del buio hanno cercato di rievocare Mana Cerace, che diventa in breve libero di uccidere di nuovo, ancora: per Dylan, lucidamente disperato, la lotta non dà requie… Da non farsi sfuggire.

Standard
fumetti

“Dylan Dog Oldboy 3”

di Gabriele Ottaviani

Not only winter, but Halloween is coming too, e mentre c’è chi intaglia forsennatamente zucche, chi pensa ai vestiti da indossare, chi medita sull’inveterata alternativa fra dolcetto e scherzetto, chi immagina di avere una serata di libera uscita da passare a farsi le coccole sul divano, immemore del fatto che è così che inizia più o meno la metà dei film horror degli ultimi decenni, l’Indagatore dell’Incubo è alle prese con due nuove avventure, misteriose, inquietanti, intricate e intriganti, mozzafiato, avvincenti e appassionanti, che lo vedono addirittura nelle vesti di sicario incaricato, e costretto ad affrontare quelle che paiono essere le probabili ed efferatissime conseguenze di un antico rito druidico: Gigi Simeoni, Giancarlo Marzano e Giulio Camagni sono le firme di questo volume che raccoglie un paio di storie inedite, riuscite e imperdibili. Dylan Dog Oldboy 3: da leggere.

Standard
fumetti

“Dylan Dog 34”

di Gabriele Ottaviani

Dylan Dog 34.Di Alessandro Bilotta. Disegni di Carlo Ambrosini. Copertina di Marco Mastrazzo. Nell’Inghilterra del dodicesimo secolo una ragazza da un momento all’altro, in modo pressoché incomprensibile, viene privata di ogni cosa e di tutti i punti di riferimento: il destino che la attende è misterioso, oscuro, preoccupante, angoscioso. Ma tutto questo come si lega alle vicende del Dylan Dog alternativo nel pianeta dei morti e alle sconcertanti rivelazioni sul paziente zero della pandemia che ha sconvolto, secoli e secoli dopo, l’umanità? E qual è la grande consolazione del titolo? Da non perdere.

Standard
fumetti

“Il tiro del cane”

di Gabriele Ottaviani

Il tiro del cane, NPE. Ideato, scritto e disegnato durante la prima Residenza Artistica promossa dalla rivista Scuola di Fumetto ed Edizioni NPE, col contributo di SIAE e MiBACT, che ha visto nove giovani autori, Sidarta Bardus, Andreina Casarano, Flavia Forestieri, Samuele Gabbianini, Claudia Giancola, Elia Gonella, Luca Magnante, Daniele Platania e Anna Volcan, selezionati fra oltre mille candidati, lavorare assieme per tre settimane in una grande villa in montagna, è il magnifico e dostoevskijano volume che racconta la vicenda esistenziale di un uomo che è passato dalle stelle alle stalle attraverso le sei scommesse più importanti della sua vita. Irresistibile.

Standard
fumetti

“Dylan Dog 408”

di Gabriele Ottaviani

Dylan Dog 408. Soggetto e sceneggiatura di Gigi Simeoni, disegni di Marco Soldi, copertina di Gigi Cavenago: Scrutando nell’abisso è il titolo di questa nuova avventura dell’indagatore dell’incubo, colui che è affascinato a tal punto dalla paura da averne fatto un mestiere vero e proprio. A Londra molte persone anziane sono vittime di un assassino che infierisce in modo atroce sulle loro misere spoglie: di chi si tratta? E perché lo fa? Qual è il senso di questo che sembra in tutto e per tutto essere un macabro rituale? Da non farsi sfuggire per nessun motivo.

Standard