dvd

“Annabelle 2: Creation”

rITG0dC.jpgdi Gabriele Ottaviani

Per tutti gli appassionati di horror, è ora disponibile in home video, DVD  e blu-ray, con un ricco corredo di extra che non è affatto il caso di lasciarsi sfuggire, Annabelle 2: Creation, con Stephanie Sigman, Talitha Bateman, Lulu Wilson, Philippa Coulthard, Grace Fulton, Lou Lou Safran, Samara Lee, Tayler Buck, Miranda Otto e soprattutto quell’ottimo professionista che è Anthony La Paglia: un classico film di genere, che si lascia guardare. È la storia del lutto più atroce, orrendo, infame. Quello che il mondo rifiuta, tanto che non gli dà un nome. Se sei senza genitori sei orfano, se sei senza coniuge sei vedovo, se sei senza figli non sei. E loro hanno perduto un figlio, una bambina, in un modo assurdo. Restano padre e madre, ma senza prole. Lui, però, fabbrica bambole, e dopo un tempo lungo ma non sufficiente a elaborare il lutto la coppia si trova a ospitare nella propria magione un gruppo di piccole ospiti di un brefotrofio andato distrutto, che vedono nella nuova dimora una specie di castello fiabesco, e la suora loro istitutrice. Ed è qui che iniziano i problemi. Perché una delle bambole è posseduta, una nostra vecchia conoscenza è tornata…

 

Standard
Cinema, dvd

Crowdfunding per “La battaglia di Algeri” – Una clip dal film

downloadPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Parte oggi 16 marzo la nuova campagna STARTUP! di CG Entertainment, il servizio dicrowdfunding che coinvolge in prima persona degli spettatori: entro il 13 aprile dovranno essere effettuati sul sito www.cgentertainment.it/startup 300 preacquisti affinché “La battaglia di Algeri”, il capolavoro di Gillo Pontecorvo, scritto con Franco Solinas e musicato da Ennio Morricone, possa essere pubblicato in un prestigioso cofanetto da collezione in edizione limitata di 500 copie. Il film sarà presentato nella versione restaurata in 4K presso il Laboratorio l’Immagine Ritrovata da Fondazione Cineteca di Bologna e Istituto Luce – Cinecittà, in collaborazione con Igor Videocine Produzioni, Casbah Entertainment, Surf Film e CultFilms e presentata all’ultimo Festival di Venezia in occasione del 50° anniversario dalla vittoria del Leone d’oro.

Il cofanetto in Edizione Limitata sarà così composto:

Dvd e Blu Ray disc  del film in versione restaurata in 4k

–  tra i contributi video sarà disponibile il documento “Parlando di cinema”, Carlo Lizzani intervista Gillo Pontecorvo (52 minuti)

– un booklet a cura di Lucia Pavan con approfondimenti e materiale fotografico gentilmente concesso dalla famiglia Pontecorvo

 

Standard
Cinema, dvd

Opera

image007Pubblicazione a cura della redazione del comunictao stampa

 

Parte oggi la campagna crowdfunding START UP!

 

di CG Entertainment per la pubblicazione di

 

“OPERA” DI DARIO ARGENTO IN EDIZIONE

 

SPECIALE, LIMITATA e NUMERATA

 

www.cgentertainment.it/startup/operadidarioargentospecialedition

 

Due Bonus per chi partecipa

 

Parte oggi e sarà attiva fino al 15 marzo la campagna START UP! di CG Entertainment  per pubblicare l’Edizione Speciale, Limitata e Numerata (500 copie) di “Opera” di Dario Argento. Dopo il successo dell’Edizione Speciale di “4 mosche di velluto grigio” CG ha voluto puntare su un altro cult del maestro del brivido, chiamando a raccolta tutti gli appassionati in occasione dei 30 anni dall’uscita del film: affinché il progetto vada in stampa sarà necessario che vengano effettuati almeno 300 preacquisti tramite il servizio di crowdfunding START UP! che CG ha attivato sulla propria piattaforma a questo indirizzo http://tinyurl.com/jh5kv9z

 

Se il traguardo sarà raggiunto “Opera” sarà editato in 500 copie Numerate.

 

Due bonus speciali per chi parteciperà alla campagna di preacquisto: per ringraziarli CG pubblicherà i loro nomi all’interno della confezione e solo per loro le prime 300 copie conterranno l’autografo di Dario Argento su una delle tre cartoline.

 

 

 

L’Edizione Speciale, Limitata e Numerata (500 copie) sarà così composta:

 

  • packaging esclusivo con la riproduzione dell’elegante artwork realizzato da Malleus, in formato Ecolbox con apertura a libro di 17,7cm x 26,7cm e spessore di 2,7cm
  • il Dvd e il Blu ray del film, realizzati a partire dal nuovo master HD fornito da RTI, saranno contenuti in un digipack con la riproduzione dell’artwork originale
  • contenuti video inediti tra cui interviste a Dario Argento e al cast, backstage e tanto altro
  • il libro “Dario Argento Opera – Il film più crudele” appositamente realizzato per questa edizione e curato da Davide Pulici/Nocturno; 120 pagine con approfondimenti e curiosità sul film oltre a immagini di scena e di backstage inedite
  • 3 cartoline da collezione (solo le prime 300 copie di “Opera” pre-acquistate dal 15 febbraio al 15 marzo avranno su una di queste cartoline l’autografo di Dario Argento)
  • un ringraziamento speciale agli spettatori che hanno partecipato alla campagna START UP! con la pubblicazione dei loro nomi all’interno della confezione

 

 

 

L’Edizione Speciale, Limitata e Numerata di “Opera” ha un prezzo al pubblico di 59,99 Euro ed è disponibile in esclusiva su www.cgentertainment.it/startup/operadidarioargentospecialedition

 

Qui il video in cui Dario Argento autografa le card per i primi 300 preacquisti effettuati su campagna START UP!: https://tinyurl.com/h6bw4b6

 

Da qui è possibile scaricare una clip dal film:

 

https:/ /we.tl/eGBWIAR5cX

 

SINOSSI

 

Ultima prova del “Macbeth”: su un palcoscenico infestato dai corvi, il soprano litiga con il regista, fugge dal teatro e viene travolta da un’automobile. A sostituirla viene chiamata Betty, una giovane esordiente, che accetta di malavoglia il ruolo poiché si dice che quell’opera di Verdi porti sfortuna. Lo spettacolo è un trionfo, ma quella stessa notte un uomo incappucciato immobilizza la ragazza e la costringe ad assistere al brutale omicidio del suo amante. I crimini si susseguono e la polizia decide di mettere Betty sotto protezione. Ma l’agente che si presenta alla sua porta è un impostore…

 

Titolo originale: Opera.  Regia: Dario Argento – Horror, Italia 1987, Vietato ai minori di 14 anni

 

CAST

 

Regia: Dario Argento.  Con Cristina Marsillach, Ian Charleson, Urbano Barberini, William McNamara, Antonella Vitale, Barbara Cupisti, Coralina Cataldi Tassoni, Daria Nicolodi.

 

 

 

Standard
Cinema, dvd

“Off limits”

LOC2_10083.jpgdi Gabriele Ottaviani

Off limits – Proibito ai militari. Di Richard Quine (Napoletani a Bagdad, Marinai a terra, Tre americani a Parigi, Il terrore corre sull’autostrada, Mia sorella Evelina, Una Cadillac tutta d’oro, Il mondo di Suzie Wong, Come uccidere vostra moglie). Con  Jack Lemmon (Mia moglie preferisce suo marito, L’affittacamere, I giorni del vino e delle rose, Irma la dolce, A qualcuno piace caldo, America oggi, JFK), Kathryn Grant (La finestra sul cortile, Anatomia di un omicidio) e Mickey Rooney (Le due strade, Capitani coraggiosi, La città dei ragazzi, Gran Premio, Colazione da Tiffany). Da una pièce – e si vede dall’impianto – di Arthur Carter sceneggiata fra gli altri da Blake Edwards (Operazione sottoveste, La Pantera Rosa, Victor Victoria). Una farsa militare del millenovecentocinquantasette ora in dvd (CG Entertainment). È il millenovecentoquarantacinque, siamo in Normandia, la guerra è finita, i baldi giovani in divisa hanno voglia di festeggiare e tornare a vivere. L’ospedale pullula di bellissime infermiere, ma l’organizzazione della serata prenderà una piega che… Meccanismo facile facile per un film che fila via che è un piacere. Scoppiettante.

Standard
Cinema, dvd

“Il peccato di Lady Considine”

il-peccato-di-lady-considine-360x509di Gabriele Ottaviani

Ingrid Bergman (Angoscia, Per chi suona la campana, Notorious, Casablanca, Sinfonia d’autunno, Io ti salverò, Stromboli, Le campane di Santa Maria, Anastasia, Indiscreto, Intermezzo, Una donna di nome Golda, Le piace Brahms?), Joseph Cotten (Il terzo uomo, Quarto potere, L’ombra del dubbio, L’orgoglio degli Amberson, Il ritratto di Jennie, Terrore sul Mar Nero) e Michael Wilding (Paura in palcoscenico, Il mondo di Suzie Wong, Il dubbio). Alla regia Alfred Hitchcock (Psyco, Gli uccelli, La donna che visse due volte, Intrigo internazionale, L’uomo che sapeva troppo, La finestra sul cortile, L’altro uomo, Nodo alla gola, Il delitto perfetto, Caccia al ladro, Il sospetto, Il ladro). Diciamo che gli ingredienti ci sono tutti. E infatti il film è ottimo da ogni punto di vista, anche se la critica dell’epoca, probabilmente abituata troppo bene dal mestro dei cineasti, non lo amò affatto: è Il peccato di Lady Considine, disponibile in dvd (CG Entertainment) con una bellissima galleria fotografica e una chicca straordinaria, il documentario di ventinove minuti Hitchcock secondo Chabrol. Henrietta è una donna inquieta, piena di paure. Un tempo non era così. Un tempo era piena di energia. Vive in un’augusta magione amministrata da una governante che ricorda molto l’infida e infame figura protagonista negativa del capolavoro Rebecca. È sposata con Sam Flusky, un ricco proprietario terriero che è stato in galera, faceva lo stalliere e adesso è in affari con Charles Adare, un nobile che fa parte del seguito del neo-governatore della colonia, l’Australia dell’anno del Signore milleottocentotrentuno. Il cui arrivo modifica molti equilibri… Da vedere.

Standard
Cinema, dvd

“Buone notizie”

download.jpgdi Gabriele Ottaviani

Giancarlo Giannini (Rita la zanzara, Le sorelle, Il segreto di Santa Vittoria, Dramma della gelosia (tutti i particolari in cronaca), Mimì metallurgico ferito nell’onore, Film d’amore e d’anarchia, La prima notte di quiete, Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, Pasqualino Settebellezze, Viaggio con Anita, Mi manda Picone, Tempo di uccidere, Il male oscuro, I divertimenti della vita provata, Celluloide, La lupa, La cena, L’acqua… il fuoco, Quantum of Solace) e Ángela Molina (Quell’oscuro oggetto del desiderio, L’ingorgo, Gli occhi, la bocca, Un complicato intrico di donne, vicoli e delitti, La sposa era bellissima, Lola, 1492 – La conquista del paradiso, Volevo i pantaloni, Con gli occhi chiusi, Carne tremula, Baarìa) sono i protagonisti di Buone notizie, un film, l’ultimo, di uno dei grandi maestri del nostro cinema d’impegno etico e civile, Elio Petri (L’assassino, miglior film al festival di Mar del Plata del millenovecentosessantadue, I giorni contati, nastro d’argento per il miglior soggetto originale, Il maestro di Vigevano, La decima vittima, A ciascuno il suo, nastro d’argento e premio per la miglior sceneggiatura a Cannes, Un tranquillo posto di campagna, orso d’argento a Berlino, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, premio della giuria a Cannes, premio per la miglior sceneggiatura agli Edgar Allan Poe Awards, premio Oscar come miglior film straniero, sconfiggendo Primo amore, Tristana, Sciuscià nel Vietnam e Pace nei campi, La classe operaia va in paradiso, David di Donatello e palma d’oro a Cannes, La proprietà non è più un furto, Todo modo), disponibile ora finalmente in dvd (distribuzione: CG Entertainment) con un bel corredo di extra, ossia le interviste a Ennio Morricone, Giancarlo Giannini, Paola Petri e Paolo Bonacelli. Un film poco conosciuto, sottovalutato. Ed è un peccato. Perché invece ha un gran mordente, profezia e insieme riflessione al sapor di fiele sul degrado dell’Italia e degli italiani. È la storia di un anonimo funzionario di una società televisiva dalla vita tanto semplice e sempre uguale da risultare scialba e pressoché alienante. Ha una moglie. Con cui non comunica più. Un giorno incontra un vecchio amico che non vedeva da tempo. Che sostiene di essere minacciato, ma non pare molto affidabile. Però, forse… Da vedere.

Standard
Cinema, dvd

“Una squillo per l’ispettore Klute”

di Gabriele Ottaviani

LOC2_5600.jpgUna squillo per l’ispettore Klute. Jane Fonda (Il piacere e l’amore, La caccia, Tutti i mercoledì, E venne la notte, A piedi nudi nel parco, Tre passi nel delirio, Barbarella, Non si uccidono così anche i cavalli?, Casa di bambola, Giulia, Tornando a casa, Dalle 9 alle 5… orario continuato) ci vinse con pieno merito il Golden Globe e il suo primo Oscar, battendo la concorrenza di Julie Christie, Glenda Jackson, Vanessa Redgrave e Janet Suzman. È un film del millenovecentosettantuno, in cui si racconta di un investigatore privato che la ricerca della verità in merito alla morte di un dirigente d’azienda della Pennsylvania conduce al cospetto di Bree e nel pericoloso giro della prostituzione newyorkese. È un grande classico. È ora disponibile in dvd (distribuzione: CG Entertainment) con un bel corredo di extra. È di Pakula (Pookie, Tutti gli uomini del presidente, La scelta di Sophie, Ci penseremo domani, Presunto innocente, Giochi d’adulti, Il rapporto Pelican), che certo sapeva dirigere, e con Donald Sutherland (Quella sporca dozzina, M*A*S*H, Piccoli omicidi, E Johnny prese il fucile, Novecento, Animal house, Sorvegliato speciale, JFK, Casanova, Ritorno a Cold Mountain, Space cowboys). Un thriller semplicemente eccellente.

Standard
Cinema, dvd

“Il segreto del Bosco Vecchio”

cop_Segreto bosco vecchio new.indddi Gabriele Ottaviani

Il segreto del Bosco Vecchio. Ora anche in dvd, distribuito da CG Entertainment. È in origine il secondo romanzo breve, due anni dopo Bàrnabo delle montagne, di Dino Buzzati, la storia di un colonnello che si trasferisce in una valle, vuole abbattere il bosco che economicamente non rende, impossessarsi della proprietà, sbarazzarsi con l’aiuto del vento Matteo – uno dei tanti elementi naturali che vengono personificati – di un ragazzino e progredire con gli affari. Ma le cose prenderanno un’altra piega. I temi sono i soliti nella produzione buzzatiana: il conflitto fra bene e male, i tormenti della psiche, il senso della vita che sfugge, e la sua ricerca è angosciosa, la presenza di regole che restano per lo più incomprensibili, ma che condizionano l’esistenza, la sacralità della natura, il significato della crescita, ossia l’abbandono della fantasia e dell’immaginazione per la razionalità, la perdita, almeno parziale, dell’innocenza, l’ineluttabilità del destino e l’inarrestabile corsa del tempo, divinità che tutto fagocita. Da qui trae spunto nel millenovecentonovantatré, a cinquantotto anni di distanza dall’edizione del libro, il maestro Ermanno Olmi (L’albero degli zoccoli, La leggenda del santo bevitore, Il mestiere delle armi, Cantando dietro i paraventi, Torneranno i prati) per un film di pura lirica, splendido, che si segnala per l’interpretazione magistrale di Paolo Villaggio. Da vedere.

Standard
Cinema, dvd

“L’urlo della folla”

LOC2_6979.jpgdi Gabriele Ottaviani

A San Jose, capoluogo della contea di Santa Clara, in California, circa una settantina di chilometri a sud di San Francisco, nel millenovecentotrentatré un criminale della peggior specie rapisce un bambino. E mette in mezzo un uomo normale. Onesto. Disoccupato. Disperato. Le conseguenze saranno, come si può facilmente immaginare, terribili… È una storia vera di linciaggio e non solo, che Jo Pagano ha romanzato in un racconto. E che ha già ispirato nientedimeno che Fritz Lang, nel millenovecentotrentasei, per Fury, suo primo film americano, con l’immarcescibile Spencer Tracy. Ora siamo nel millenovecentocinquanta, il regista è Cy Endfield (Delitto in prima pagina, La furia di Tarzan, L’isola misetriosa, Le sabbie del Kalahari), americano costretto a trasferirsi in Inghilterra dal maccartismo, i protagonisti Frank Lovejoy (Dietro la maschera, Odio, Il diritto di uccidere, Normandia, La peccatrice dei mari del Sud, Stringimi forte tra le tue braccia, Virginia, dieci in amore, La maschera di cera, La belva dell’autostrada, Missione suicidio, L’americano, Io non sono una spia), Kathleen Ryan (Il capitano Boycott, Fuggiasco, Esther Waters, Cristoforo Colombo, Cristo fra i muratori, The yellow balloon, Jacqueline), Richard Carlson (Quattro in paradiso, I tre cadetti, La reginetta delle nevi, Piccole volpi, Le miniere di re Salomone, Il labirinto, La spada di Damasco, Il mostro della laguna nera, Alamo, Quando l’amore è romanzo) e Lloyd Bridges, il capostipite della dinastia (Sahara, Occhio per occhio, La trappola degli indiani, Mezzogiorno di fuoco, Nuvola nera, Il gigante del Texas, La città dei fuorilegge, Wichita, Il mago della pioggia, Gente del Nord, Sulle strade della California, Radici, Alla conquista del West): L’urlo della folla. Disponibile in dvd (distribuzione CG Entertainment), con una bella galleria fotografica extra. Da non perdere.

Standard
Cinema, dvd

“Vacanze di Natale”

LOC2_6976.jpgdi Gabriele Ottaviani

Charles è stato appena promosso tenente. È in congedo per Natale. E per sposarsi. Il giorno di Santo Stefano. Ma la sua ragazza gli fa sapere di aver deciso diversamente. Lui comunque si avvia sulla strada di casa. Però l’aereo a causa del maltempo non raggiunge San Francisco, si ferma a New Orleans. Dove in un locale incontra lei. Jackie. Almeno, così si presenta. Bella, bellissima. Ma… Il Natale è un pretesto, puro e semplice, per un film del millenovecentoquarantaquattro a dir poco sorprendente, costruito in maniera assai raffinata e con un uso più che sapiente del flashback: sembra un canonico mélo, all’inizio, ma in realtà è un noir di estrema profondità e finissima analisi psicologica: Vacanze di Natale. Ora finalmente in dvd (distirbuzione CG Entertainment: bella la galleria fotografica extra). Di Robert Siodmak (L’imboscata, La vedova di West Point, Il cobra, Io ho ucciso!, La scala a chiocciola, I gangsters, Lo specchio scuro, L’urlo della città, Doppio gioco, Il grande peccatore, Il deportato, I topi, I violenti di Rio Bravo, La calata dei barbari). Con Deanna Durbin (Cento uomini e una ragazza, Pazza per la musica, Il primo bacio, La prima è stata Eva, California, Brivido d’amore) e Gene Kelly (Fascino, Il pirata, I tre moschettieri, Facciamo il tifo insieme, Un americano a Parigi, Cantando sotto la pioggia, Facciamo l’amore, Xanadu). Da vedere.

Standard