Libri

“Paradais”

di Gabriele Ottaviani

All’inizio Milton aveva tenuto duro, ma poi…

Paradais, Fernanda Melchor, Bompiani, traduzione di Pino Cacucci. I cancelli di un complesso residenziale di lusso separano quella realtà artefatta dal mondo che la circonda, fatto di miserie, frustrazioni, povertà e pericoli, perché gran parte delle gocce che compongono quel torrente di soldi sono macchiate di sangue: Polo si strugge vedendo tutta quella rilucente bellezza che gli è preclusa e quando incontra un ragazzo che come lui patisce un’ossessione morbosa ecco che i due insieme elaborano un piano con l’obiettivo di mutare decisamente e drammaticamente le cose, e… Con una prosa magnetica, seducente e deflagrante il volume indaga la fragilità della società messicana e la potenza irredimibile del desiderio: da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...