Libri

“Commedie del vespero e della notte”

di Gabriele Ottaviani

Solo dopo il rito, che ormai dalla tempesta erano trascorse due operose, operosissime lune, venne finalmente il turno delle cose alla piaggia, dove si scese di nuovo e si raccolse tutto con calma, seppur con la trista ricordanza dei cari spirati. E quanto si raccolse fu trascinato con le medesime tregge dei morti su al campo, laddove l’aruspice aveva ormai tutto pronto per leggere ed ascoltare le minugia dei pesci sull’ara, cosa che avrebbe fatto come d’uso in presenza di tutti. E per bocca dell’aruspice questo dissero gli ingrugniti ed inconsueti pesci: dissero che le cose nuove della piaggia dovevano sì servire, in parte, per rammendare e puntellare gli alloggi, ma che loro principale fine era che ne traessimo, con ingegno ed acume più che con esperienza, un veicolo utile all’ormai indifferibile esplorazione delle acque d’attorno, e magari di quelle più lontane. Ciò voleva appunto dire, affermò con un sorriso l’aruspice, prendere il mare aperto, sfidare i flutti, cercare altri pesci, ingrugniti o meno, e magari isole nuove.

Commedie del vespero e della notte. Non si può avere esperienza della luce se non si conosce l’ombra, del bene se non si ha percezione del male, della gioia se è precluso e ignoto il dolore, quella forza che squassa e travolge come un’onda di piena che in questa raccolta di testi brevi, tesissimi, straordinarie, cupe poesie in prosa che fanno immergere il lettore nell’antro più oscuro delle umane contraddizioni, non lesinando però nella speranza di salvezza, viene elaborata scegliendo in modo arbitrario qualcuno che soffra per tutti: fantastici e perturbanti insieme, i nuovi racconti di Livio Santoro per Edicola, visionari e magnetici, compongono un policromo mosaico, unico e inconfondibile, della condizione umana. Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...