Libri

“Ammazzate il leone”

di Gabriele Ottaviani

Non cantare vittoria, che non hai ancora sentito la fine…

Ammazzate il leone, Jorge Ibargüengoitia, La nuova frontiera. Traduzione di Angelo Morino. Intenso, avvincente, feroce, spietato, epico, rocambolesco, caricaturale, più riuscito e drammaticamente attuale che mai, gravido di disincanto e umorismo, gli strumenti più precisi che si possano immaginare per descrivere una società e soprattutto le sue storture, e che in questa prosa raffinata e brillante sono maneggiati con sapienza, destrezza, inventiva, libertà e consapevolezza, emblema, simbolo, allegoria, quintessenza, sintesi, summa e incarnazione del controcanto parodico per antonomasia della novela del dictator, paradigmatico ed efficacissimo dileggio della propaganda e della prosopopea vacua dei demagoghi, da non sottovalutare mai, perché pericolosissimi, soprattutto se le apparenze sono affatto pacate, Ammazzate il leone si svolge in una paradisiaca e immaginaria isola dei Caraibi, Arepa, nella quale, nell’anno del Signore millenovecentoventisei, il presidente della repubblica, il maresciallo Belaunzarán, sta per concludere il suo quarto e ultimo mandato, così come impone la costituzione da lui stesso promulgata. Da autentico democratico qual è, però, non ha la benché minima intenzione di lasciare il Creml… ehm, pardon, di farsi da parte, così prima fa assassinare il candidato dell’opposizione e poi propone una modifica costituzionale mobilitando i suoi sostenitori del partito progressista (!!!) per essere rieletto. I ricchi borghesi del partito moderato non ci stanno e per sconfiggerlo richiamano sull’isola Pepe Cussirat, dongiovanni, giovane, ricco, affascinante e, tra un intrigo, un complotto e una congiura, lo candidano contro Belaunzarán. E… Spettacolare.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...