Libri

“Il cavaliere, la morte e il diavolo”

di Gabriele Ottaviani

Il cavaliere, la morte e il diavolo – 1527 – Cellini indaga su un omicidio durante il sacco di Roma, Luigi De Pascalis, La lepre edizioni. Il più omofobo e volgare degli insulti, fra le altre cose, trae origine proprio dall’orgia di ferro, fuoco, violenza, stupri, sangue e follia cui i lanzichenecchi di Carlo V dettero vita il sei di maggio di cinquecentonovantaquattro anni di Roma, durante il leggendario, famigerato e proverbiale sacco di Roma: in quelle ore la città eterna e santa, bellissima e perversa, proterva, corrotta e irresistibilmente seducente, sprofondò in un delirio, quasi una bolgia dantesca immortalata con acribia fotografica dalla prosa dottissima e travolgente, come d’abitudine, di De Pascalis, nei cui meandri due investigatori per caso, un soldato spagnolo e un impetuoso scultore italiano debbono ottemperare a un ordine ben preciso, fermare, tra migliaia di morti e assassini, un solo omicida seriale, il Bagatto. Ma perché la Chiesa ha a cuore così tanto il destino di quest’uomo? Imperdibile.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...