Libri

“Anatomia del potere”

di Gabriele Ottaviani

Julian non è un eroe, non è un ribelle e come afferma lui stesso vuole stare fermo a godere…

Anatomia del potere – Orgia, Porcile, Calderón – Pasolini drammaturgo vs. Pasolini filosofo, Georgios Katsantonis, Metauro. Alle spalle dell’impianto drammaturgico delle opere pasoliniane c’è sempre una spiccata sensibilità filosofica e politica: nel caso delle tre opere qui raccontate e messe in relazione con originalità e profondità a tutta una serie di riferimenti storici, sociali, culturali e letterari, al centro è messo l’ideale del corpo, concetto capitale, declinato in più sfaccettature, il corpo in preda al desiderio sadomasochistico, il corpo con la sua viscerale motivazione erotica che lo conduce fino alla zooerastia, il corpo imprigionato, tra scissione e visionarietà. Intenso, evocativo, potente, illuminante.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...